RIALLACCIARE I RAPPORTI CON GLI ALESSANDRINI ALL'ESTERO: IL PROGETTO DI “IDENTITÀ ITALIANA”

RIALLACCIARE I RAPPORTI CON GLI ALESSANDRINI ALL

ROMA\ aise\ - “C’è un quartiere di Alessandria, fuori dai confini d’Italia”. Questo il titolo del progetto dell’Associazione Identità italiana - Italiani all’Estero che ha come obiettivo quello di riallacciare e mantenere i rapporti tra la Città piemontese e i 7.000 alessandrini che vivono all’estero.
L’Associazione, infatti, con una lettera inviata al Sindaco di Alessandria, al Vice Sindaco, agli assessori al Turismo e all’innovazione Tecnologica, e al Presidente del Consiglio Comunale, ha ufficialmente inoltrato una proposta avente il fine di riallacciare e mantenere i rapporti con gli oltre Settemila Alessandrini che vivono stabilmente all’estero.
Se accettata, spiegano dall’Associazione, la proposta comporterebbe la costruzione sul sito ufficiale del Comune di Alessandria di una Sezione dedicata esclusivamente agli Alessandrini che vivono stabilmente all’estero, contenente tutte le informazioni relative a quanto di nuovo avviene nella Citta’ (fiere, manifestazioni culturali, eventi, nuove edificazioni, ecc.), e i collegamenti utili per le informazioni e i servizi di cui possano aver bisogno.
Preliminare a ciò dovrebbe essere realizzata e spedita a tutti i Settemila Alessandrini residenti all’estero ed iscritti all’AIRE) una lettera–depliant dell’Amministrazione Comunale, contenente sia l’invito ai destinatari a registrarsi sul portale internet dell’Amministrazione, sia un quadro informativo dei vari servizi esistenti in Citta’ e di cui essi possano aver bisogno (ad es.: Anagrafe Comunale, Ufficio Imposte Comunale per IMU, Patronati, Direzione INPS per informazioni pensionistiche, ecc.,).
Alla realizzazione della Lettera potrebbero essere chiamate le Associazioni e gli Enti presenti in Citta’, dalle Associazioni di Categoria, ai Sindacati, ai Patronati, all’Universita’ agli Istituti Scolastici, alla Fondazione Cassa di Risparmio, agli Ordini Professionali alle Associazioni Sportive e Culturali, ecc.).
“La proposta che abbiamo elaborato con gli amici Simone Mantelli e Alessandro Bego - afferma il Presidente e fondatore dell’Associazione, Aldo Rovito - ha una doppia valenza, in quanto, da un lato consente di mantenere stabili relazioni con gli Alessandrini all’estero, un fenomeno che appare in continua crescita, dall’altro, se ci sarà la collaborazione anche delle associazioni di categoria del settore turistico-alberghiero, potrà avere effetti benefici, sia pure a lungo termine, per l’economia cittadina”.
“Noi abbiamo offerto la nostra disponibilità ad una consulenza gratuita, per la realizzazione del progetto - aggiungono Simone Mantelli e Alessandro Bego -, ci auguriamo che la Giunta e il Consiglio Comunale, trovino la necessaria concordia per la sua attuazione”. (aise) 

Newsletter
Archivi