RIMBORSO IVA PER I TURISTI NEGLI EMIRATI ARABI: ARRIVA IL SELF-SERVICE

RIMBORSO IVA PER I TURISTI NEGLI EMIRATI ARABI: ARRIVA IL SELF-SERVICE

DUBAI\ aise\ - “Un sistema di rimborso dell’Iva self-service, per tutti i turisti che visitano, e fanno shopping, negli Emirati Arabi. Simili agli sportelli del bancomat, sono stati attivati nei giorni scorsi all’interno degli aeroporti e nei porti di tutto il Paese”. A darne notizia è “DubaItaly.com”, portale fondato e diretto a Dubai da Elisabetta Norzi.
“La procedura è molto semplice, senza il bisogno di fare code in un ufficio per ricevere il rimborso: la macchinetta richiede una scansione della fattura, che deve essere emessa da un negozio incluso nel Tax Refund Scheme for Tourists (li riconoscete dalla scritta “Tax Free” sulle vetrine), del passaporto e verifica che l’oggetto sia fisicamente insieme alla persona. L’importo viene quindi addebitato sulla carta di credito del turista oppure viene emesso in contanti (in questo secondo caso c’è un limite massimo di 10.000 aed al giorno).
I chioschi sono accessibili in 12 sedi, tra cui i due aeroporti di Dubai, quello di Abu Dhabi, di Sharjah e Ras Al Khaimah e nei porti. In questa prima fase, è disponibile una persona accanto agli sportelli per fornire assistenza durante la procedura.
Ai turisti, purché abbiano minimo 18 anni ed escano dal Paese entro 90 giorni dall’acquisto, viene rimborsato l’85% del valore dell’Iva, mentre il restante 15% va all’operatore del sistema di rimborso, la Planet, alla quale la Federal Tax Authority (FTA) ha affidato la gestione.
Come dichiarato da Khalid Ali Al Bustani, direttore generale della FTA, questo nuovo sistema self-service semplifica la procedura per il rimborso dell’Iva, introdotta nel Paese già dallo scorso novembre. “Fa parte del piano del governo per creare un panorama legislativo, esecutivo e tecnologico che agevoli al massimo il settore del turismo – ha sottolineato Al Bustani – uno dei maggiori contributi al PIL nazionale, per il quale gli Emirati Arabi Uniti sono diventati una destinazione importante, offrendo sicurezza, ospitalità e servizi di alto livello”.
Ricordiamo che negli Emirati Arabi è stata introdotta l’Iva del 5% sulla maggior parte dei prodotti e dei servizi dal gennaio 2018”. (aise) 

Newsletter
Archivi