RUSSIA: L'AMBASCIATORE TERRACCIANO A UFA/ PRESTO UN CONSOLATO ONORARIO

RUSSIA: L

MOSCA\ aise\ - Ambasciatore italiano in Russia, Pasquale Terracciano il 30 e 31 maggio scorsi si è recato in missione ad Ufa, nella Repubblica di Bashkortostan, dove, presso la Casa della Repubblica “Dom Respubliki”, ha incontrato il facente funzioni Presidente della Repubblica del Bashkortostan, Radij Faritovich Khabirov e il Direttore della Camera di Commercio e dell’Industria Timur Hakimov.
In questa occasione, riporta l’Ambasciata, Terracciano ha annunciato la prossima istituzione di un Consolato onorario a Ufa.
Molto interessanti le possibilità di ampliare la cooperazione economica con il Bashkortostan soprattutto nel settore della lavorazione del legno per la successiva esportazione di prodotti finiti in Italia; spazi altrettanto promettenti si possono aprire per la cooperazione nell’industria dei servizi petroliferi oltre che nei settori farmaceutico e dell’agricoltura. Nell’area degli Urali e a Orenburg è attualmente presente il Gruppo Cremonini con un importante stabilimento per il trattamento delle carni.
La missione – sottolinea l’Ambasciata – è stata anche occasione per discutere del rafforzamento della cooperazione non solo economica ma anche culturale, con particolare riguardo alla diffusione della lingua italiana.
"Il rafforzamento delle relazioni bilaterali tra Italia e Russia non avviene soltanto grazie a missioni imprenditoriali, ma anche attraverso la proiezione culturale che costituisce un grande potenziale soprattutto in quelle Regioni del Paese dove vi sono ancora ampi margini di miglioramento", ha dichiarato l'Ambasciatore Terracciano nel corso di una visita al liceo 160 di Ufa dove verranno presto avviati corsi di italiano.
L'Ambasciatore Terracciano ha infine incontrato i connazionali presenti a Ufa partecipando ad un evento organizzato dall’Associazione “Sant’Agostino” nel corso del quale l’Ambasciatore ha premiato alcuni studenti del Centro per la promozione della lingua e della cultura italiana “Bella Italia” che si sono particolarmente distinti. Nella Federazione Russa l’italiano è attualmente insegnato in alcune decine di atenei e in circa 150 scuole statali, con un bacino stimato di studenti di oltre 7000 unità. (aise) 

Newsletter
Archivi