“SALVA VENEZIA”: LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI NEI PAESI BASSI

“SALVA VENEZIA”: LA CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI  NEI PAESI BASSI

L’AJA\ aise\ - L'Ambasciata d'Italia nei Paesi Bassi, l'Associazione olandese “Poorters van Venetië” e lo “Stichting Nederlands Venetië Comité” hanno lanciato la campagna “Red Venetië” (Salva Venezia) per raccogliere fondi per il recupero del patrimonio artistico-culturale danneggiato dalle recenti alluvioni che hanno colpito la città di Venezia, patrimonio che appartiene a tutta l'umanità.
Due eventi di raccolta fondi costituiranno i punti salienti della campagna.
Il primo si terrà il prossimo 17 gennaio, dalle 17:00 alle 21:00, nella sede dell'Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam, dove i “Poorters van Venetië” ospiteranno nel pomeriggio una conferenza di Willem Bruls sull'opera a Venezia e, la sera, un programma con quattro relatori: l'ambasciatore Andrea Perugini descriverà il disastro dell'alluvione, Peter Westendorp di Strukton racconterà del contributo olandese al progetto MOSE, il veneziano Poorter Carla Toffolo spiegherà come le organizzazioni straniere aiutano la città mentre l'olandese-veneziano Bernard Aikema illustrerà i progetti dei Poorters a Venezia, in particolare quello della cripta allagata di San Zaccaria.
Venerdì 31, invece, dalle 19:00, Inês d'Avena e il clavicembalista Claudio Ribeiro presenteranno nella Keizersgrachtkerk di Amsterdam il loro ultimo album, "Anonimo Venexian", con brani in anteprima mondiale tratti dalle loro recenti scoperte di musica barocca dagli archivi veneziani, tra cui una sonata inedita attribuita ad Antonio Vivaldi.
La registrazione a uno o entrambi gli eventi è possibile tramite il sito web www.redvenetie.nl. Donazioni sono possibili anche tramite una app.
I proventi della campagna saranno gestiti dal Poorters van Venetië, a beneficio dei restauri a cura dei conservatori italiani. (aise) 

Newsletter
Archivi