SANT’EGIDIO: MARCO IMPAGLIAZZO VISITA LA COMUNITÀ IN BELGIO NEI LUOGHI DELLA SOLIDARIETÀ E DELL'AMICIZIA

SANT’EGIDIO: MARCO IMPAGLIAZZO VISITA LA COMUNITÀ IN BELGIO NEI LUOGHI DELLA SOLIDARIETÀ E DELL

ROMA\ aise\ - Fine settimana in Belgio per Marco Impagliazzo che ha visitato le diverse realtà della Comunità di Sant'Egidio nel paese.
Ad Anversa, il Presidente Impagliazzo ha incontrato i Giovani della pace. Con loro – riporta la Comunità – ha volto lo sguardo al prossimo incontro dei giovani europei di Sant'Egidio ad Amsterdam dal 28 al 30 agosto, e li ha incoraggiati: “Continuate con quello che state facendo ora, avete già visto che la realtà può cambiare. Scopriamo le storie di chi vive in povertà e diventiamo i loro ambasciatori".
Sabato, ha visitato varie realtà di Sant'Egidio che hanno preso forma negli ultimi anni nella periferia di Anversa, in particolare a Borgerhout, Merksem, Hoboken e Left Bank. Lì, Impagliazzo ha incontrato i bambini della Scuola della Pace, il movimento "Viva gli anziani", i giovani ("Friends"), le persone con disabilità ("Gli Amici"). A Linkeroever ha anche visitato "Laudato Si'", uno spazio che unisce ecologia e solidarietà.
Domenica a Bruxelles alla celebrazione del 52° anniversario presieduta dal vescovo di Liegi Jean-Pierre Delville, Impagliazzo ha rivolto ai presenti il suo saluto: “da Bruxelles, la capitale d'Europa, abbiamo il sogno di costruire un mondo unificato senza odio, lotta e guerra. Questo è un desiderio che Sant'Egidio ha sempre coltivato, perché sappiamo quanto l'odio e le divisioni facciano male alle persone, specialmente ai poveri. Abbiamo acquisito l'esperienza della forza del Vangelo come potere di pace, riconciliazione, amicizia. Ora che festeggiamo questo bellissimo anniversario, voglio dirvi che la forza del Vangelo e l'amore per i poveri e la pace rimangono i principali assi del ministero di Sant'Egidio. Questo non è il programma di una ONG o di un'istituzione lodevole, ma – ha concluso – il percorso umano ed evangelico di uomini e donne che vogliono contribuire a rendere il nostro mondo un posto migliore”. (aise) 

Newsletter
Archivi