SIRAGUSA (M5S): L’APERTURA DEL CONSOLATO ALLE CANARIE È MERITO DELLA NOSTRA BATTAGLIA E NON DELLA LEGA

SIRAGUSA (M5S): L’APERTURA DEL CONSOLATO ALLE CANARIE È MERITO DELLA NOSTRA BATTAGLIA E NON DELLA LEGA

ROMA\ aise\ - "Nei giorni scorsi il sottosegretario Merlo si è recato in Spagna, dove ha visitato gli immobili destinati alla nuova agenzia consolare nelle Isole Canarie. È questo il risultato di un lungo processo, iniziato con una riunione di coordinamento consolare proprio a Las Palmas, nel marzo 2019; riunione durante la quale era emersa la necessità di aprire un’agenzia nell’arcipelago spagnolo". È quanto ricorda la deputata del Movimento 5 Stelle Elisa Siragusa, eletta nella circoscrizione Estero.
"A seguito di quell’incontro", prosegue Siragusa, "molti parlamentari eletti all’estero, di diversi partiti, ad esclusione della Lega, avevano posto all’attenzione del Governo la questione. Per questo stupisce che oggi la Lega, tramite un comunicato stampa dell’On. Billi, tenti di prendersi il merito dell’apertura del consolato". La parlamentare M5S ricorda "una versione ben diversa della vicenda".
"Il 4 giugno 2019", chiarisce Siragusa, "presentai una risoluzione in Commissione Esteri, per impegnare il Governo a valutare l’opportunità di adottare iniziative per l’apertura di un ufficio consolare di carriera presso le isole Canarie; in seguito, nel luglio 2019, chiesi al mio gruppo la calendarizzazione di questa risoluzione; tuttavia, con mia grande sorpresa, la Lega si oppose".
"Successivamente", insiste Siragusa, "i primi di agosto, il sottosegretario Merlo annunciò la futura apertura del Consolato nelle Isole Canarie; il governo M5S-Lega cadde poco dopo. Il collega Billi della Lega presenterà una risoluzione per l’apertura del Consolato solo l’11 ottobre 2019, dopo che la sua apertura era già stata decisa e comunicata". Per la parlamentare M5S "è evidente dai fatti che siamo di fronte all’ennesimo tentativo politico della Lega di intestarsi una battaglia altrui senza aver di fatto contribuito a farla vincere", conclude infine Siragusa. (aise)


Newsletter
Archivi