TORNARE A CASA

TORNARE A CASA

ROMA – focus/ aise - Grazie all’opera incessante del Consolato Generale d’Italia a Miami, in stretto raccordo con l’Ambasciata d’Italia a Washington e con la Farnesina, è stata raggiunta una soluzione per il caso dei connazionali bloccati sulle navi da crociera della società Royal Caribbean ferme al largo della Florida.
La “Freedom of the Seas” ha iniziato la sua navigazione verso le isole Barbados, dove è arrivata il 23 maggio. Da lì i 57 connazionali a bordo sono stati trasferiti tramite voli charter a Londra, da dove potranno rientrare in Italia.
Anche le navi “Majesty of the Seas” ed “Empress of the Seas” sono in navigazione verso Southampton con arrivo previsto a inizio giugno e con successivo analogo rimpatrio via voli charter.
Il Consolato d’Italia a Miami e l’Unità di crisi della Farnesina hanno seguito fin dal primo momento il caso dei nostri connazionali bloccati sulle navi da crociera della società Royal Caribbean, una vicenda dai profili particolarmente complicati per via della pandemia globale in corso e delle restrizioni imposte dai Paesi interessati dalle rotte.
Incessante è stato il lavoro della rete diplomatico-consolare italiana negli Stati Uniti per giungere alla soluzione di un blocco che ha peraltro interessato 90mila marittimi di tutte le nazionalità, su oltre 100 navi al largo delle coste degli Stati Uniti. Quotidiani sono stati i loro contatti con la Royal Caribbean, con le autorità americane, con i connazionali e con i loro familiari.
Oggi, 25 maggio, partirà da Bangkok alla volta di Roma un volo speciale della Thai Airways. La compagnia aerea tailandese ha infatti deciso di effettuare un collegamento aereo con partenza dall’aeroporto di Suvarnabhumi (BKK) alle ore 8 del mattino e arrivo a Fiumicino il 25 stesso alle ore 14.30 per consentire il rientro in Italia dei connazionali rimasti bloccati nel Paese asiatico, a seguito della pandemia da Covid-19.
Come riferisce l'Ambasciata d'Italia a Bangkok, il costo del biglietto (tasse incluse) è di 77.790 thb ovvero 2.350 euro per la Business class e di 29.900 thb cioè 855 euro per la Economy class.
Prezzo, orario di partenza e di arrivo e le altre condizioni del volo sono decisi unicamente dalla compagnia aerea, tiene a precisare l'Ambasciata.
Il biglietto può essere acquistato con bonifico bancario in Thailandia sul conto della Thai Airways International Co., Ltd presso la Krung Thai Bank (Ratchawong Branch) numero del conto 005-1-03540-5. Tale bonifico può essere anche effettuato, senza necessità di avere un conto corrente in Thailandia, con pagamento in contante presso qualsiasi filiale della Krung Thai Bank.
Si può anche effettuare un bonifico bancario sul conto in Italia intestato a Thai Airways presso la Banca Nazionale del Lavoro (Roma Bissolati –Largo S.Susanna; Agent code: 6300, CIN: V, ABI: 01005, CAB: 03200) conto 000000195059 (IBAN IT64-V010-0503-2000-0000-0195059) Swift Code: BNL II TRR.
Infine si può acquistare il biglietto con carta di credito presso l’ufficio della Thai Airways a Bangkok oggi e domani, 21 e 22 maggio (THAI CONTACT CENTER, 6 Larn Luang Road, 1st Floor), dalle ore 9.00 alle 16.00.
In caso di bonifico, la conferma deve essere inviata all’indirizzo email bkkaccounting@thaiairways.com oppure chartercrisis@thaiairways.com, indicando nome e cognome del passeggero.
L'Ambasciata consiglia anche di inviare una conferma dell'acquisto del biglietto al proprio indirizzo ambasciata.bangkok@esteri.it.
Allo stesso indirizzo email si può rivolgere anche chi sia già in possesso di un biglietto Thai ma non abbia ricevuto ad oggi una mail dell'Ambasciata, perchè non inserito nei suoi elenchi.
Dall’inizio dell’emergenza sono rimpatriati da Malta oltre 2200 connazionali. Ne dà notizia l’Ambasciata italiana a La Valletta, che ha coordinato le operazioni di rientro con le competenti autorità maltesi, aggiungendo che Air Malta ha comunicato a partire dal 13 maggio la decisione di programmare due voli di rimpatrio a settimana, mercoledì e venerdì mattina alle ore 7.30, diretti a Roma Fiumicino.
I biglietti sono disponibili sul sito della compagnia.
Nell’invitare i connazionali interessati a prenotare il volo “al più presto per le date imminenti”, l’Ambasciata spiega di non essere in grado di “garantire la durata effettiva di queste opportunità di viaggio nel lungo periodo”.
Sospesi, invece, i viaggi via mare: al momento, riporta l’ambasciata, non sono previsti ulteriori viaggi straordinari del catamarano per Pozzallo. Gli interessati dovranno segnalare la propria necessità ed urgenza di tornare in Sicilia inviando un’email a cons.lavalletta@esteri.it indicando i propri dati. (focus\ aise) 

Newsletter
Archivi