UNGHERIA/GARAVINI (IV): FORTE PREOCCUPAZIONE PER I NUOVI POTERI ASSUNTI DA ORBAN

UNGHERIA/GARAVINI (IV): FORTE PREOCCUPAZIONE PER I NUOVI POTERI ASSUNTI DA ORBAN

ROMA\ aise\ - "Preoccupano i nuovi poteri assunti da Orban. Il timore è che un’emergenza mondiale venga usata per legittimare un singolo leader autoritario che ha sempre apertamente osteggiato il dialogo tra i popoli e la visione solidale ed inclusiva dell’Europa". Queste le parole della senatrice di Italia Viva eletta in Europa, Laura Garavini, riguardo i “pieni poteri” che il parlamento ungherese ha dato a Viktor Orban, poteri che, secondo l’eletta all’estero, sono “incompatibili” con l’Unione Europea.
"Il sogno di un’Europa dei popoli - dichiara a tal proposito Garavini - è incompatibile con un regime in cui il potere è accentrato nelle mani di un solo uomo. Un uomo che si rifiuta da anni di accettare le regole comunitarie. Il trattato di istituzione europea prevede la possibilità di sospendere l’adesione per quei Paesi che violino ripetutamente le regole dell’Unione. È il momento di valutare questa ipotesi”.
“Mai come in questo momento - sottolinea l’eletta all’estero -, l’Europa deve essere forte e unita intorno ai propri principi. Non si può continuare silenti ad accettare le spinte antidemocratiche che giungono dai governi autoritari come quello ungherese". (aise) 

Newsletter
Archivi