USCITO IL NUMERO DI MARZO DE “LA NOTIZIA DI GINEVRA”

USCITO IL NUMERO DI MARZO DE “LA NOTIZIA DI GINEVRA”

GINEVRA\ aise\ - È uscito il numero di marzo de “La notizia di Ginevra”, mensile della SAIG - Società delle Associazioni Italiane di Ginevra.
Il giornale, che si può leggere on line a questo link dedica molta attenzione all'emergenza Coronavirus. Il numero si apre infatti con “Coronavirus o COVID-19. La SAIG e le associazioni annullano gli eventi per i prossimi due mesi” ed ancora “COVID-19: il Consiglio di Stato invoca lo stato di necessità”.
In prima pagina anche “IMU: l’amara realtà continua e persistente”, “Tutte le novità alla Conferenza informativa dell’ITAL-UIL alla SAIG” e “Continua la corsa de “Les Verts”, e vincono le elezioni comunali di Ginevra”.
Anche la rubrica della Dott.ssa Mercanti si occupa questo mese di “Coronavirus COVID-19 e gravidanza”, mentre i “consigli medicali” di Francesco Artale sono dedicati al tema “Avolte basta un eco-doppler per salvarsi dall’AVC”.
Su “La notizia” anche una intervista a Domenico Andaloro: “un italiano da conoscere a Ginevra” e poi “Danser Inside Geneva, evento all’ONU di Ginevra curato dall’architetto Simone Ghera”.
Spazio alla politica interna con la “Votazione popolare del 17 maggio 2020 - “Iniziativa per la limitazione” Paura di un ritorno al passato?”; come pure agli eventi comunitari: “Con gli arancini, cassatelle alla ricotta e cudduruna la Regione Siciliana ritorna al Corso di Cucina della SAIG”, “Il Carnevale dei Corsi di Lingua e Cultura Italiana a Ginevra” e “Tutte le novità alla Conferenza informativa dell’ITAL-UIL alla SAIG”.
Poi le notizie dalle città del Cantone: “Paul Gay: un centenario pieno di giovinezza a Chêne-Bourg”, “Meritevole Carugese 2019: eletta Chris Murner, appassionata artigiana d'arte”, “Solidarietà internazionale e cibo sostenibile” da Onex, “Per un'illuminazione stradale ridotta” da Vernier, “Continua la corsa de “Les Verts”, e vincono le elezioni comunali di Ginevra” ed infine “COVID-19: il Consiglio di Stato invoca lo stato di necessità e rafforza le misure contro la diffusione del virus”. (aise)


Newsletter
Archivi