ALLA CINETECA NAZIONALE DI BELGRADO "OMAGGIO A GIUSEPPE DE SANTIS"

BELGRADO\ aise\ - Si apre oggi, venerdì 3 febbraio, alle ore 17.00, presso la Cineteca Jugoslava di Belgrado "Omaggio a Giuseppe De Santis". La rassegna è organizzata in occasione del centenario della nascita del regista italiano, in collaborazione con l’Istituto italiano di cultura di Belgrado.
Ad inaugurare la manifestazione, in programma sino a domenica 5 febbraio, il documentario diretto da De Santis nel 1945 "Giorni di gloria". Questa sera saranno inoltre proiettati "Caccia tragica" (1947) con Vivi Gioi e Andrea Checchi e "Riso amaro" (1949) con Silvana Mangano e Vittorio Gassmann.
Domani, sabato 4 febbraio, le proiezioni proseguiranno, sempre a partire dalle ore 17.00, con "Non c'è pace tra gli ulivi" (1950) Con Raf Vallone e Lucia Bosé, "Roma, ore 11" (1952) con la stessa Bosé e Carla Del Poggio e "Un marito per Anna Zaccheo" (1953) con Silvana Pampanini e Amedeo Nazzari.
Infine domenica, 5 febbraio, alle ore 16.30 in programma la proiezione di "Un apprezzato professionista di sicuro avvenire" (1972) con Lino Capolicchio e Femi Benussi e, a seguire, "Uomini e lupi" (1957) con Silvana Mangano e Yves Montand, girato da De Santis insieme a Leopoldo Savona , e "La strada lunga un anno" (1958) con Gordana Miletic e Ivica Pajer. (aise)