DALLA FAST E DALL’UE ANCORA OPPORTUNITÀ ALL’ESTERO PER I GIOVANI NEOARCHIMEDE 2017

DALLA FAST E DALL’UE ANCORA OPPORTUNITÀ ALL’ESTERO PER I GIOVANI NEOARCHIMEDE 2017

MILANO\ aise\ - “Invito dirigenti scolastici, insegnanti e ragazzi delle superiori a concorrere per il bando 2018 de “I giovani e le scienze”. Il termine per la consegna dei progetti è confermato per il 10 febbraio 2018; l’esposizione e la premiazione dei finalisti si tiene presso la sede FAST dal 24 al 26 marzo 2018. E vincano i migliori!”. Così Alberto Pieri, segretario generale della Fast - Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche che oggi ricorda il lancio dell’edizione 2018 “I giovani e le scienze”, selezione per il 30° concorso dell’Unione europea dei giovani scienziati e per i più importanti appuntamenti mondiali riservati agli studenti meritevoli.
Nel frattempo, per alcuni ragazzi selezionati nella finale dello scorso 27 marzo a Milano, è il momento per fruire dei riconoscimenti ricevuti. Tra i meriti del concorso quello di consentire di fare esperienze di rilievo all’estero.
L’impegno maggiore è dell’Istituto Belluzzi-Da Vinci di Rimini. Dal 23 al 28 ottobre tre allievi vanno a confrontarsi alla più importante rassegna del Sud America, che si tiene a Novo Hamburgo; un altro gruppo si prepara per il Messico. Nel primo caso si tratta di Mostratec in cui più di 800 piccoli geni da tutto il Brasile e da una ventina di paesi dei cinque continenti con oltre 400 progetti si sfidano all’ultima innovazione. Il loro progetto si intitola “Optical Wheelchair. Move a wheelchair in the blink of an eye”. A loro si aggiungono tre ragazzi del Fermi di Mantova che hanno chiesto di poter portare il loro prototipo e progetto “AE Space Herbs: il futuro in aeroponica”, già presentato alla finale di EUCYS a Tallinn a fine settembre.
Dal 5 al 9 di dicembre è il turno dell’Expo Sciences del Messico; l’edizione 2017 si svolge a La Paz nella Bassa California. Il trio del Belluzzi-Da Vinci destinatario del riconoscimento porta il lavoro: “Mind Wave: controllo del movimento con il pensiero”.
L’ultimo evento in termini temporali è la partecipazione a TISF, la Fiera internazionale della scienza di Taipei a Taiwan. I selezionati sono due studenti del Sobrero di Casale Monferrato. Il loro lavoro è intitolato “Nanozimi: particelle inorganiche che imitano gli enzimi”.
“Le opportunità del concorso organizzato dalla FAST non finiscono mai; ma la fatica per prepararsi alle sfide internazionali è compensata dalla grande soddisfazione per le nuove esperienze” è il commento dei giovani premiati sintetizzato da Roberto Cusolito, presidente della FAST e coordinatore della Giuria.
Alberto Pieri, dal canto suo, come segretario generale della FAST e direttore del concorso “I giovani e le scienze” - Selezione italiana per il Concorso europeo, auspica che, “oltre alla partecipazione, arrivino altri riconoscimenti per i giovani da parte di enti ed aziende per il 2018 e si dia continuità ai brillanti risultati ottenuti quest’anno dai nostri futuri Einstein a Isef di Los Angeles, Isweeep di Houston, Genius di Oswego, First Global di Washington, Ieyi di Nagoya”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi