GARAVINI (PD) SUL SERVIZIO DELLE IENE SU POSSIBILI IRREGOLARITÀ NEL VOTO ALL’ESTERO: BENE DENUNCIARE AI MEDIA, MA NECESSARIO DENUNCIARE ALLA MAGISTRATURA

GARAVINI (PD) SUL SERVIZIO DELLE IENE SU POSSIBILI IRREGOLARITÀ NEL VOTO ALL’ESTERO: BENE DENUNCIARE AI MEDIA, MA NECESSARIO DENUNCIARE ALLA MAGISTRATURA

ROMA\ aise\ - “Grazie alle Iene per avere portato alla luce, domenica sera, un grave episodio in merito al voto per corrispondenza tra gli italiani all’estero. Se i fatti si sono svolti come descritto, i responsabili devono essere perseguiti dalla magistratura con il massimo rigore”. Così Laura Garavini, deputata eletta in Europa e membro dell’Ufficio di Presidenza del Pd alla Camera, a seguito di una intervista mandata in onda nella puntata di domenica dalle Iene su possibili irregolarità nelle ultime elezioni per corrispondenza per gli italiani all’estero.
“Faccio appello alla persona di Colonia, intervistata nella trasmissione e di cui è stata tenuta nascosta l’identità, di rivolgersi alla magistratura e denunciare il gravissimo episodio”, continua Garavini. “Non ci sono scuse. I fatti raccontati sono un reato. I reati devono essere perseguiti con la massima durezza. In casi come questi è giusto raccontare i fatti in una intervista televisiva, ma è ancora più necessario – sottolinea la deputata – portarli davanti ad un tribunale. Solo così se c’è un reato ci può essere una punizione adeguata”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi