L’ALBANIA PARTECIPA PER LA SECONDA VOLTA ALLA GIURIA DEL PRESTIGIOSO PREMIO STREGA 2017

L’ALBANIA PARTECIPA PER LA SECONDA VOLTA ALLA GIURIA DEL PRESTIGIOSO PREMIO STREGA 2017

TIRANA\ aise\ - L’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con la Biblioteca Nazionale di Tirana presenterà domani, 27 aprile, alle 18.00 (presso la Biblioteca Nazionale) il Gruppo di Lettura che farà parte della giuria del Premio Strega 2017 giunto alla sua LXXI edizione e i libri finalisti.
Il Premio Strega, il più prestigioso premio letterario italiano, fu fondato nel 1947 a Roma da Maria e Goffredo Bellonci, con il contributo di Guido Alberti, proprietario della distilleria Strega Alberti di Benevento, produttrice dell’omonimo liquore. Il Premio viene assegnato ogni anno ad un libro di narrativa, scritto in lingua italiana, e pubblicato in prima edizione tra il 1° aprile dell’anno precedente e il 31 marzo dell’anno in corso. I votanti dello Strega sono gli Amici della domenica, un gruppo di uomini e donne esponenti del mondo culturale. Le votazioni avvengono in due fasi. Lo scrutinio della prima votazione, per la definizione della cinquina dei finalisti, avrà luogo il 14 giugno. La seconda votazione e la proclamazione del vincitore avrà luogo il 6 luglio 2017.
A partire da questa edizione, ai tradizionali 400 Amici della Domenica e ai 40 lettori forti selezionati dalle librerie indipendenti italiane, si aggiungono 20 voti collettivi espressi da scuole, università e 15 circoli i lettura presso le Biblioteche di Roma, e 200 voti espressi da studiosi, traduttori e intellettuali italiani e stranieri selezionati da 20 Istituti Italiani di Cultura all’estero. Il numero dei votanti raggiunge quindi un totale di 660 aventi diritto.
Quest’anno, a differenza degli anni passati, la votazione per l’assegnazione del prestigioso premio presenta delle innovazioni che intendono attribuire un ruolo maggiore ai lettori di narrativa italiana all’estero nella selezione dei finalisti del vincitore.
I giurati, selezionati per l’Albania dall’Istituto Italiano di Cultura, sono stati scelti fra gli appassionati e i conoscitori della lingua italiana tra i quali ci sono editori, traduttori, docenti universitari e liberi professionisti. Ogni giurato appartenente al Gruppo di Lettura, costituito da dieci membri che rimarranno in carica un solo anno, sarà chiamato ad esprimere un voto singolo inviando elettronicamente la sua preferenza per la definizione della cinquina dei finalisti.
L’anno scorso, l’Istituto Italiano di Cultura ha coordinato il Gruppo di Lettura in Albania che ha votato per il libro trionfatore del premio Strega 2016 La scuola cattolica di Edoardo Albinati.
Albinati è traduttore dall’inglese, autore di romanzi, racconti, poesie e reportage. Ha anche scritto per il cinema, collaborando con registi come Matteo Garrone e Marco Bellocchio. Dal ’94 insegna nel penitenziario di Rebibbia. Nel romanzo La scuola cattolica, di ben 1296 pagine, racconta della Roma degli anni ’70. Al centro di questo libro complesso e stratificato, il delitto del Circeo. Albinati era un compagno di scuola di alcuni degli autori di quei crimini, e per quarant’anni ha custodito i segreti di quella “mala educación”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi