L'AMBASCIATORE AMATI ACCOMPAGNA LA PARTECIPAZIONE ITALIANA AL FORUM INTERNAZIONALE SULLA RIVOLUZIONE CIBERNETICA DI BRNO

L

PRAGA\ aise\ - L’AIdAM - Associazione italiana di automazione meccatronica ha partecipato oggi a Brno al forum Kybernetická revoluce, evento internazionale che vede la presenza di aziende ceche e italiane impegnate in un confronto nei settori della meccatronica e dell’industria 4.0.
L’iniziativa, sostenuta dall’Ambasciata d’Italia a Praga, rientra nel quadro dell’accordo siglato tra AIdAM e la Camera di commercio e dell’industria italo-ceca (Camic) il 23 settembre 2016, il cui fine è di rafforzare la collaborazione industriale tra l’Italia e la Repubblica Ceca nei comparti della meccatronica e dell’automazione (settori che costituiscono circa il 50% dell’interscambio tra i due paesi), elementi chiave per la trasformazione dei processi produttivi conosciuti come Industria 4.0.
All’evento di apertura del forum l’intervento di AIdAM, curato dal consigliere Michele Viscardi, è stato accolto con un'attenzione speciale. A Brno, AIdAM si confronta con l’omologa "Associazione ceca delle Imprese innovative" su offerta tecnologica ed elementi dell'industria 4.0 nella prassi aziendale.
"I mondi della produzione digitale e reale si incontrano virtuosamente. È l'inizio di un percorso comune italo-ceco", ha dichiarato l’ambasciatore italiano Aldo Amati, presente a Brno.
Il forum si concluderà nella giornata di domani con una serie di incontri B2B organizzati dalla Camic presso la sede della Camera di Commercio regionale di Brno (RHK Brno), cui prenderanno parte alcune aziende italiane specializzate nella produzione di macchine, attrezzature, linee di produzione e robot per l’automazione e la robotizzazione industriale quali Camozzi, Cosberg, Euclid Labs, Gav Sistemi e TMP Engineering. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi