LEGGE ELETTORALE/ GIACOBBE (PD): UN NO CONVINTO ALL'ARTICOLO 6

LEGGE ELETTORALE/ GIACOBBE (PD): UN NO CONVINTO ALL

ROMA\ aise\ - Nell'intervento di questa mattina durante la discussione sulla legge elettorale il senatore Pd Francesco Giacobbe ha avuto modo di sottolineare le contraddizioni dell'articolo 6 che riguardano le modifiche sull'elezione della rappresentanza degli italiani all'estero e questo lo ha portato alla decisione non votare l’approvazione dell’articolo.
"Non ha senso eliminare la rappresentanza parlamentare territoriale nella circoscrizione estero. La riforma della costituzione per il voto degli italiani all’estero ha riconosciuto il diritto di rappresentanza per i milioni di italiani che vivono nel mondo" - ha dichiarato il Senatore - "Non posso condividere norme che permettono ai residenti in Italia di candidarsi all’estero e proibiscono a cittadini italiani che negli ultimi cinque anni hanno ricoperto cariche elettive all’estero di essere candidati" , ha aggiunto il senatore eletto in Australia.
"Ecco perché non ho votato l’articolo 6 della legge. Si è forse persa l'occasione per aprire una discussione profonda sul valore del voto all'estero e continuerò la mia attività affinché il valore degli Italiani all'estero e la sua rappresentanza possano essere sempre riconosciuti" - ha concluso il Senatore. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi