LEGGE ELETTORALE/ ZIN (MAIE): EMENDAMENTI RIDICOLI

LEGGE ELETTORALE/ ZIN (MAIE): EMENDAMENTI RIDICOLI

ROMA\ aise\ - Il senatore Claudio Zin, eletto col Maie in Sud America, è intervenuto oggi nell’Aula del Senato prima dell’ultimo voto di fiducia alla legge elettorale per annunciare il voto contrario del Maie.
“Sono convinto – ha detto Zin - che sia assolutamente sbagliato far approvare una legge elettorale a colpi di fiducia, ancor peggio se questo accade alla fine della legislatura. Il MAIE voterà contro la fiducia a questo governo perché fondamentalmente non se la merita! Ricordo – ha sottolineato Zin - che la legge Tremaglia è nata per dare la possibilità agli italiani che vivono all’estero di partecipare alla politica italiana in Parlamento, eleggendo propri rappresentanti direttamente nella propria comunità di residenza”. Quindi, riferendosi agli emendamenti approvati alla Camera che consentono di candidarsi all’estero anche ai residenti in Italia, Zin ha sostenuto che “consentire ad un cittadino residente in Italia di candidarsi nella circoscrizione estero - e per di più senza reciprocità, non consentendo ad un residente all'estero di candidarsi in Italia – è un’ ulteriore restrizione alla rappresentanza in parlamento delle nostre comunità che avrebbero diritto ad averne molta di più”.
“Quindi – ha concluso – con fermezza e determinazione il MAIE vota NO a questa fiducia e alle politiche di questo Governo!". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi