PRIMARIE PD/ NARDI: UN APPELLO AL VOTO E PER RENZI

PRIMARIE PD/ NARDI: UN APPELLO AL VOTO E PER RENZI

ZURIGO\ aise\ - “"Forse vi stupirà che io lo consideri positivamente (Matteo Renzi) non tanto per l'Italia quanto per l'Europa se capirà che è la sorte del nostro continente il suo compito principale. A me sembra che ne sia consapevole e lo esorto ad esserlo fino in fondo, come credo sia già avvenuto, sempre che vinca le primarie del prossimo 30 aprile e sempre che le elezioni francesi vedano la sconfitta di Marine Le Pen e la vittoria di Emmanuel Macron. Solo in quel caso Matteo Renzi avrà modo di lavorare positivamente in Europa". Questo scriveva su Repubblica domenica scorsa in un passaggio del suo editoriale settimanale Eugenio Scalfari, che - detto per inciso - non può certamente essere considerato un "renziano". Un’analisi, a mio avviso, in tutto e per tutto condivisibile”. A sostenerlo è Dino Nardi, già membro dell'Assemblea Nazionale del Pd, che da Zurigo invia ai connazionali un appello a partecipare alle primarie del 30 aprile e a votare per Renzi, candidato alla segreteria con Emiliano e Orlando.
Domenica scorsa, scrive ancora Nardi, “Emmanuel Macron, quello stesso giorno, ha poi vinto il primo turno delle elezioni presidenziali francesi andando al ballottaggio di domenica 7 maggio con l'esponente della destra Marine Le Pen. Pertanto, dopo che Macron ha superato brillantemente il primo scoglio elettorale, adesso toccherà a Matteo Renzi, domenica 30 aprile, vincere le primarie per la segreteria del Partito Democratico affinché si possano realizzare quei presupposti auspicati da Eugenio Scalfari nel suo editoriale di domenica scorsa. Da sostenitore di Matteo Renzi fin dalle ultime primarie del 2013 (sostenitore non pentito, a differenza di altri ai quali va comunque l'apprezzamento per la loro scelta di restare nel PD sia pure a sostegno di Orlando o Emiliano), - conferma Nardi – continuerò ad appoggiarlo anche in queste primarie di domenica 30 aprile”.
“Lo sosterrò – spigea – perché – checché se ne dica - resto convinto che siano molte di più le cose positive di quelle negative che Matteo Renzi ed il suo governo hanno fatto durante la loro permanenza a Palazzo Chigi e, d'altra parte, la storia ci insegna che l'uomo perfetto deve ancora nascere, come pure il politico immune di errori. Convinto, altresì, che Matteo Renzi sia e resti il miglior leader che possa esprimere tuttora il Partito Democratico ed il Paese. Con queste ferme convinzioni lancio quindi un appello alla comunità italiana in Svizzera, ma non solo, a partecipare alle primarie di domenica prossima 30 aprile ed a votare Matteo Renzi alla carica di segretario del PD”.
“Un appello – sottolinea, concludendo, Nardi – rivolto a quanti credono nel Partito Democratico e, soprattutto, a quanti hanno smesso di crederci tanto da allontanarsene negli ultimi tempi, disgustati dalle continue polemiche che hanno lacerato il partito e messo in difficoltà la stessa attività del governo Renzi a causa dei ripetuti e puntigliosi distinguo di quell'esigua minoranza del PD che, poi, dopo tutti i danni recati al partito ed al governo, alla fine ha deciso di andarsene via, bontà sua!”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi