TBM#3 BREAKTHROUGH: A COPENAGHEN LA TECNOLOGIA PARLA ITALIANO

TBM#3 BREAKTHROUGH: A COPENAGHEN LA TECNOLOGIA PARLA ITALIANO

COPENAGHEN\ aise\ - Nel mese di dicembre scorso la TBM #3 di Copenaghen é emersa dall’ultima stazione di Østersøgade. Si tratta di un risultato particolarmente importante in quanto la TBM #3, costruita nel 2013 in Danimarca da Seli Tunneling Denmark (gruppo Salini Impregilo), è stata la prima ad arrivare alla sua destinazione finale, dopo aver scavato un percorso di ben 6350 metri in totale, di cui 2200m nelle sabbie quaternarie. Questa macchina è infatti stata la prima a completare un tratto di scavo meccanizzato nella difficile situazione idrogeologica della città di Copenhagen.
Durante il breakthrough, diversi impiegati hanno voluto esporre la bandiera del proprio Paese, tra cui quella greca e quella colombiana, oltre alle bandiere danese e italiana. Si è trattato di una simpatica nota di colore, a sottolineare l’ambiente multiculturale nel quale Seli Tunneling Denmark (Salini Impregilo) opera, e che conta ben 17 diverse nazionalità dei suoi impiegati. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi