È ANDATO IN STAMPA IL NUMERO DI SETTEMBRE DI "BELLUNESI NEL MONDO"

È ANDATO IN STAMPA IL NUMERO DI SETTEMBRE DI "BELLUNESI NEL MONDO"

BELLUNO\ aise\ - Nei prossimi giorni arriverà direttamente nelle case dei soci ABM il numero di settembre della rivista "Bellunesi nel mondo".
La copertina è dedicata al giovane bellunese Giacomo Andrich che, il giorno dopo essersi laureato, ha ricevuto una telefonata da parte dello studio di Parigi del famoso architetto Renzo Piano con una proposta di lavoro. Nella foto di copertina Giacomo è proprio con Renzo Piano.
L’articolo di fondo, a firma del presidente onorario Vincenzo Barcelloni Corte, ha un forte titolo: "Tentato assassinio della nostra Provincia. Assurdo: morire in nome della non violenza?". La penna di Barcelloni Corte mette in evidenza il continuo impoverimento della provincia di Belluno: "…dopo il trasferimento di Banca d’Italia, Camera di Commercio e neurochirurgia a Treviso, dopo Sappada portata in Friuli, dopo le caserme tristemente vuote da anni e la Marmolada "rubata", mentre la Provincia continua a spopolarsi e i migliori giovani se ne vanno, accettare il trasferimento della Prefettura significherebbe - come abbiamo già segnalato - l’eliminazione progressiva di tutti gli uffici a carattere provinciale: Tribunale, Comandi di Guardia di Finanza, Polizia di Stato e stradale, Carabinieri: tutti a Treviso!".
Protagonista della rubrica Bellunoradici.net è Debora Cian, giovane bellunese cardiologa a Barcellona, mentre le pagine in primo piano sono dedicate all’intitolazione di una piazza a Belluno nel comune di Emmenbruke, Lucerna in Svizzera.
Quanto all’attualità, viene dato spazio ai libretti e conti dormienti, al temibile taglio dei contributi alla stampa d’emigrazione, alle Olimpiadi 2026 e, ancora, alla produzione del vino a Santa Catarina in Brasile secondo le antiche tecniche venete.
In questa edizione di "Bellunesi nel mondo" è presente uno speciale riferito alle migliori università al mondo e quali sono scelte dagli studenti italiani.
Diversi gli articoli riferiti all’associazionismo: dalla Festa dei Bellunesi nel Mondo a Mellame alla nuova app di Radio ABM; dalla nuova volontaria negli uffici ABM all’incontro tra emigranti e alpini.
Doveroso il ricordo, a cinque anni dalla sua scomparsa, dell’amico Renato De Fanti, colonna portante dell’ABM. Curiosa la storia dell’artista zumellese Severa Rech residente in Sud Africa.
C’è anche lo sport con l’articolo a firma di Marco D’Incà dedicato alla nuotatrice bellunese Alessandra Miari Fulcis. Toccanti come sempre le storie dei nostri emigranti, mentre sono numerose di attività le pagine delle Famiglie ABM. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi