“A HUMAN ADVENTURE”: PROROGATA LA CHIUSURA DELLA MOSTRA NASA A MILANO

“A HUMAN ADVENTURE”: PROROGATA LA CHIUSURA DELLA MOSTRA NASA A MILANO

MILANO\ aise\ - La mostra NASA “A Human Adventure”, allo Spazio Ventura XV di Milano dal 27 settembre, la cui chiusura era prevista per domenica 4 marzo, viene prorogata fino a domenica 18 marzo per consentire al maggior numero possibile di aspiranti visitatori di vedere una mostra “unica nel suo genere”.
La decisione è stata presa dai produttori John Nurminem Events e AVATAR (gruppo MondoMostre Skira). “La mostra è per la prima volta in Italia, a Milano”, spiega il produttore, “dopo un tour mondiale iniziato nel 2011. La mostra, visitata da quasi 100.000 persone ad oggi e che nelle ultime settimane ha raggiunto una media di oltre 1.000 ingressi giornalieri, verrà prorogata anche per rispondere alla grande richiesta di adulti e bambini, in particolare le scuole, che ad oggi registrano circa 22 mila presenze sul totale degli ingressi”.
L’esposizione sarà aperta nelle due settimane di proroga, dal 4 al 18 marzo, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.30, sabato e domenica dalle 10.00 alle 21.30.
La mostra simula un viaggio che si estende per 1500 metri quadri, tra razzi, Space Shuttle, Lunar Rover, simulatore di centrifuga spaziale, in un percorso “didattico, scientifico e immersivo”, che va dal primo lancio nello spazio ai giorni nostri e che presenta circa 300 manufatti provenienti dai programmi spaziali NASA. La maggior parte di essi sono in prestito dal Cosmosphere International Science Education Center e dallo Space Museum e dal U.S. Space & Rocket Center, molti dei quali sono stati nello spazio.
Nella mostra vengono esposte astronavi costruite dalla NASA e illustrate le storie delle persone che vi sono state a bordo o che le hanno progettate e costruite, come per esempio un modello in scala del razzo lunare Saturn V o la replica della pioneristica navicella Mercury con la quale venivano condotte le prime missioni spaziali; o la navicella Gemini, costruita per missioni di lunga durata e ancora un modulo dell’Apollo che portò il primo essere umano sulla Luna e il Rover Lunare che servì agli astronauti per esplorarla. Inoltre si può anche visitare lo Space Shuttle, prima navicella riutilizzabile, con una sezione che consentirà ai visitatori di vedere il ponte di volo e il ponte di mezzo dove invece mangiano, dormono e lavorano sugli esperimenti.
Oltre alla mostra, i visitatori potranno anche sperimentare una simulazione di volo a “bordo” del Mercury Liberty Bell 7, dove si trovava l’astronauta Gus Grissom - il “G-Force - Astronaut Trainer” - grazie alla 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi