ALL’IIC DI SYDNEY LA CONFERENZA SU CRISTALLOGRAFIA E PATRIMONIO CULTURALE

ALL’IIC DI SYDNEY LA CONFERENZA SU CRISTALLOGRAFIA E PATRIMONIO CULTURALE

SYDNEY\ aise\ - Si terrà giovedì, presso l’Istituto italiano di Cultura di Sydney – nel solco degli eventi promossi nell’ambito della Settimana della Ricerca Italiana nel Mondo – la conferenza "Cristallografia e patrimonio culturale: scienza e passione" condotta dal professore Gilberto Artioli del Dipartimento di Geoscienze dell'Università di Padova.
La conferenza sarà tenuta interamente in inglese e riguarderà la cristallografia e la scienza dei materiali per la caratterizzazione e la comprensione di materiali di diversa natura, compresi quelli importanti per il patrimonio culturale.
Gli obiettivi della scienza applicata al patrimonio culturale comprendono la diagnostica, l'autenticazione, la conservazione e l'interpretazione di artefatti legati al passato dell‘uomo. Verranno brevemente descritte alcune tecniche invasive e non invasive applicate ai materiali facenti parte del patrimonio culturale, concentrandosi in particolare sulle tendenze attuali legate allo sviluppo della strumentazione portatile.
Gilberto Artioli è professore di mineralogia e cristallografia presso l'Università di Padova. Si è laureato presso l'Università di Modena e ha conseguito un PhD presso l'Università di Chicago (USA). Gli interessi di Artioli si concentrano sulla mineralogia e sui materiali industriali, oltre che sulle competenze scientifiche legate all'uso di tecniche combinate, comprese quelle disponibili in strutture di grandi dimensioni, per indagare su materiali complessi. È uno fra i maggiori esperti nel campo dell‘archeometria, ovvero la disciplina che applica tecniche scientifiche all'analisi di materiali archeologici.
È presidente dell’Unione Internazionale della Commissione Cristallografica nell'Arte e nel Patrimonio Culturale e direttore del Centro di Ricerca per le Ricerche sui Materiali in Cemento (CIRCe) di Padova. È autore di oltre 300 libri e pubblicazioni scientifiche, oltre ad essere socio di numerose prestigiose accademie scientifiche. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi