BASILIO GIORDANO (FI) RINGRAZIA GLI ELETTORI DEL NORD E CENTRO AMERICA

BASILIO GIORDANO (FI) RINGRAZIA GLI ELETTORI DEL NORD E CENTRO AMERICA

MONTREAL\ aise\ - “Cari Italiani, care Italiane, vi ringrazio di cuore per aver scritto il mio cognome 4.429 volte sulla scheda rosa che avete ricevuto a casa in occasione delle recenti elezioni politiche italiane. Purtroppo, non è bastato per tornare in Parlamento, questa volta alla Camera dei Deputati, dopo che dal 2008 al 2013, grazie a 13.304 preferenze, mi avete concesso il privilegio e l’onore di difendere le vostre esigenze e promuovere le vostre aspirazioni dai banchi del Senato”. Inizia così il messaggio agli elettori che Basilio Giordano affida alle pagine del “Cittadino canadese”, settimanale di Montreal di cui è direttore ed editore.
“Un compito oneroso ma anche entusiasmante, che ho sempre cercato di svolgere con dignità, onestà e lealtà. Ve ne sarò per sempre grato, perché mi avete fatto realizzare il sogno di tornare a Roma, dopo gli anni giovanili trascorsi nella città eterna: una fiducia che ho cercato di ricambiare tenendo sempre alto il nome degli Italiani nel mondo. Sostenuto dalla vostra stima e dal vostro affetto. Ringrazio la mia segreteria politica, i miei amici di Forza Italia, della Lega e di Fratelli d’Italia, e tutti i colleghi parlamentari.
Primo fra tutti, l’amico fraterno On. Amato Berardi, che questa volta non ha potuto candidarsi per causa di forza maggiore. Senza dimenticare i numerosi volontari e sostenitori, che si sono prodigati con passione ed entusiasmo per tutta la campagna elettorale.
Formulo i miei migliori auguri di buon lavoro a tutti i parlamentari neoeletti, in particolare alle due Deputate ed alla Senatrice che rappresenteranno il Nord e Centro America a Montecitorio e a Palazzo Madama: Fucsia Nissoli, Francesca La Marca e Francesca Alderisi. Sono sicuro che sapranno svolgere con dedizione e competenza il mandato parlamentare, nell’interesse generale del Paese e dei connazionali che risiedono fuori dai confini nazionali.
Così come sono certo che sapranno valorizzare sempre di più i 5 milioni di italiani all’estero: i veri ambasciatori del Made in Italy nel mondo, una risorsa di inestimabile valore che contribuirà, come sempre, a portare l’Italia nel futuro. Da parte mia, continuerò a difendere con orgoglio il nome del Belpaese oltreoceno, con un rinnovato e appassionato impegno al servizio degli italo-canadesi. Ad maiora!”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi