BILANCIO POSITIVO PER LA VISITA DEL MINISTRO ALFANO IN COLOMBIA

BILANCIO POSITIVO PER LA VISITA DEL MINISTRO ALFANO IN COLOMBIA

BOGOTÀ\ aise\ - La visita del ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Angelino Alfano, ieri in Colombia ha permesso di confermare l’ottimo andamento delle relazioni bilaterali, che negli ultimi anni ha conosciuto un rafforzamento senza precedenti, favorito da un continuo scambio di visite di alto livello come testimoniato dallo stesso ministro Holguín lo scorso dicembre in occasione della sua visita a Roma.
Il ministro Alfano ha incontrato a Bogotá le più alte cariche colombiane: il presidente della Repubblica Juan Manuel Santos, il ministro degli Esteri María Ángela Holguín, che era per l’occasione accompagnata dai ministri dell’Agricoltura Juan Guillermo Zuluaga Cardona e delle Miniere e dell’Energia Germán Arce Zapata, oltre che l’alto consigliere per il Post-conflitto Rafael Pardo. In occasione della sua visita Alfano ha anche incontrato il ministro dei Trasporti e Infrastrutture Germán Cardona Gutiérrez.
Il dinamismo delle relazioni bilaterali è stato confermato anche dalla recente firma di due importanti Memorandum: uno è la convenzione contro le doppie imposizioni fiscali e l’altro, firmato dal stesso ministro Alfano a Bogotà, in materia energetica tra Italia e Colombia, è volto a creare un quadro di riferimento istituzionale per la cooperazione nel settore energetico, con particolare focus sulle rinnovabili, sull’integrazione delle reti elettriche e sull’efficienza energetica.
Alfano ha sottolineato come il salto di qualità nei rapporti bilaterali sia stato possibile grazie al processo di pacificazione avviato nel 2016 con la storica firma degli accordi tra il Governo e le FARC. Il sostegno italiano si realizza sia con una significativa partecipazione al Fondo Fiduciario Europeo per la Colombia sia a livello bilaterale e multilaterale in particolare nel settore dello sminamento. Tra i progetti bilaterali, il ministro Alfano ha menzionato il nuovo programma da 3 milioni di euro che verrà finanziato dalla Cooperazione italiana per lo sviluppo agricolo in Colombia e che è stato discusso con il ministro Zuluaga Cardona.
La fine del conflitto armato e gli indicatori macroeconomici fanno della Colombia un mercato di grandi opportunità per l’Italia, come ha sottolineato Alfano in occasione di un incontro con le principali aziende italiane organizzato dalla Camera di Commercio Italiana. Il ministro ha ribadito il forte sostegno della Farnesina alla crescita della diplomazia economica, in particolare con una maggiore presenza delle imprese italiane in America Latina e in Colombia, considerato che nei primi 10 mesi del 2017, l’interscambio commerciale tra Italia e Colombia ha superato il miliardo di euro, con un incremento del 9% rispetto all’anno precedente.
"L’obiettivo per i prossimi due anni è una crescita del 30 per cento", ha detto il ministro Alfano ai suoi interlocutori in Colombia. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi