BUENOS AIRES: IN PIENO VERANO ITALIANO!

BUENOS AIRES: IN PIENO VERANO ITALIANO!

BUENOS AIRES\ aise\ - Sulle ali del successo delle passate edizioni, anche quest’anno l’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, l’Ambasciata d’Italia, il Consolato Generale d’Italia di Buenos Aires, il Teatro Coliseo e gli altri attori del Sistema Italia hanno presentato al proprio pubblico un soffio d’estate durante l’inverno australe, con le proposte culturali del Verano Italiano.
Novità prestigiosa dell’edizione 2018 è la presenza degli eventi di Italia XXI al Teatro Coliseo, il nuovo ciclo di spettacoli che presentano la pulsante e policentrica scena italiana contemporanea, ciclo realizzato grazie ai fondi del Piano Straordinario per la Promozione della lingua e della cultura italiana all’estero messi a disposizione dal MIBACT, con l’appoggio del MAECI.
Arrivati alla metà della manifestazione, il bilancio è ampiamente positivo. Appuntamento ormai fisso dell’agenda della capitale argentina, quest’anno il Verano, giunto alla sua VI edizione, presenta al pubblico un’agenda di eventi ancora più ambiziosa degli anni passati. Iniziato sulle note del Trio Servillo-Girotto-Mangalavite che si è esibito presso l’Usina del Arte di fronte ad una sala completa in ogni ordine di posti, il Verano ha poi portato a Buenos Aires uno scorcio della Sicilia con la mostra fotografica "Sicilia – Siti del Patrimonio Unesco" di Francesco Ferla. Un’occasione per celebrare le bellezze paesaggistiche e architettoniche della regione, nell’anno in cui Palermo è Capitale Italiana della Cultura.
Durante le prime due settimane del Verano non sono mancati gli ospiti illustri: da Erri De Luca, che in dialogo con la giornalista Eugenia Zicavo ha presentato una retrospettiva sul suo lavoro come scrittore, a Nicola Piovani, in concerto al Teatro Coliseo nell’ambito del programma Italia XXI in due serate che hanno riscosso l’unanime consenso di pubblico e critica. Nel concerto “Piovani Sinfonico”, tenutosi il 2 giugno in occasione della celebrazione della Festa della Repubblica, il Maestro ha diretto l’Orchestra Accademica di Buenos Aires ripercorrendo le sue principali colonne sonore; in quello del 5 giugno Piovani ha diretto "La Vita Nuova", una cantata per narratore, soprano e orchestra di cui è autore e liberamente ispirata alla straordinaria opera poetica giovanile di Dante Alighieri.
Altra personalità accolta con grande entusiasmo è stato Paolo Genovese che, nel contesto della V Settimana del Cinema Italiano, ha presentato il suo ultimo film "The Place" al pubblico argentino. Genovese è stato anche protagonista della serata di presentazione di Fare Cinema, progetto del MAECI che intende promuovere il sistema dell’audiovisivo italiano all’estero.
Il Verano è poi continuato con la strepitosa esibizione di Roy Paci e gli apprezzatissimi concerti di Stefano Bollani che ha presentato due programmi: "Que Bom", al Teatro Coliseo, con un parterre d’eccezione composto dai musicisti brasiliani Jorge Helder, Jurim Moreira e Armando Marça, oltre a Thiago da Serrinha; e presso il Centro Culturale Kirchner "Concerto Azzurro", opera sinfonica di cui Bollani è autore, accompagnato dall’Orchestra Sinfonica "Sin Fin".
La programmazione delle prossime settimane del Verano promette di mantenere il successo registrato fino ad ora: si riparte con la serata del Vivaldi Fest (21 giugno), per celebrare i 300 anni dalla composizione delle "Quattro stagioni" presso il Teatro Avenida, per poi proseguire con l’inaugurazione dell’attesissimo ciclo "Grandi classici restaurati del cinema italiano" organizzato presso la storica Sala Lugones del Teatro San Martin dall’IIC e dalla Cinemateca Argentina, che riproporrà fino al 1º luglio 10 film che hanno fatto la storia del cinema italiano, come "Rocco e i suoi fratelli", "Una giornata particolare" e "Il generale Della Rovere". L’inaugurazione di domani, venerdì 22 giugno, vedrà la proiezione di "Brutti, sporchi e cattivi" con un’introduzione del critico cinematografico Nestor Tirri.
La musica e il teatro saranno protagonisti della chiusura della manifestazione. Il Balletto di Roma presenterà presso il Teatro Coliseo (Ciclo Italia XXI) due spettacoli: "Home Alone", indirizzato ad un pubblico giovanile, e "Romeo e Giulietta" con coreografia di Fabrizio Monteverde e musica di Sergej Prokofiev. Presso l’IIC chiuderà invece il Verano il concerto del talentuoso chitarrista Giordano Passini, nell’ambito del ciclo annuale Vivacissimo Classica.
Il Verano Italiano 2018 ha saputo riscaldare l’inverno di Buenos Aires e si sta riconfermando come appuntamento imperdibile per il pubblico locale. (aise)


Newsletter
Archivi