CENT’ANNI. PRIMA GUERRA: IL PROGRAMMA PRESENTATO A MAR DEL PLATA

CENT’ANNI. PRIMA GUERRA: IL PROGRAMMA PRESENTATO A MAR DEL PLATA

MAR DEL PLATA\ aise\ - È stato presentato sabato scorso, 28 luglio, nella sede della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata il programma di attività denominato “Cent’anni. Prima Guerra” organizzato - in occasione del primo centenario della fine della Prima Guerra Mondiale – dal Fogolar Furlan, dal Circolo Giuliani nel Mondo e dalla Società Italiana Le Tre Venezie di Mar del Plata.
Ad illustrare il programma, di fronte a circa 50 persone tra pubblico e stampa, i presidenti delle tre associazioni Pablo della Savia (Fogolar Furlan), Eduardo Valinotti (Circolo Giuliani nel Mondo) e Marcelo Carrara (Le Tre Venezie) accompagnati dall’ideatore del progetto Pietro Buffachi e da Luigi Colonello, dell’editore italo-argentino “Il Tempo d’Oggi”.
Le attività inizieranno domani, 1 agosto, presso la sede del Fogolar Furlan dove sarà inaugurata la mostra fotografica “Ricordare per non ripetere”, esposizione che darà anche il via alla “Settimana della Friulanità”.
La mostra sarà poi allestita in altri luoghi, tra cui il Centro Pugliese Marplantese (durante il mese di settembre) e il Salone del Comune di Mar del Plata (novembre) per poi spostarsi in altre città della Circoscrizione consolare come Tandil, Villa Gesell, Miramar e Necochea. Durante il mese di settembre si svolgerà un ciclo di film sulla Prima Guerra Mondiale presso la sede della Società Italiana Le Tre Venezie. La rassegna, ad ottobre, sarà proposta - con diverse conferenze - nelle scuole e nei musei municipali, come la Villa Victoria, durante la Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, fino a novembre.
In agenda anche l’incontro della “Corali per la Pace” sabato 3 novembre, la Festa per il 64° Anniversario della Società Italiana Le Tre Venezie il 4 novembre, la Giornata dedicata alla Pace con tutte le scuole presso l´Aula del Consiglio Comunale di Mar del Plata con la visita del Coro Alpino di Bettola (Piacenza), il 13 novembre.
Questa iniziativa è stata dichiarata di “interesse culturale” dal Comune di Mar del Plata e dal Consiglio Comunale di Mar del Plata. Il progetto gode degli auspici del Consolato generale d´Italia, del Comites e della Federazione delle Società Italiane di Mar del Plata. (aise) 

Newsletter
Archivi