CONSULTAZIONI/ MARTINA (PD): NESSUNA IPOTESI DI GOVERNO

CONSULTAZIONI/ MARTINA (PD): NESSUNA IPOTESI DI GOVERNO

ROMA\ aise\ - Secondo giorno di consultazioni al Quirinale, dove il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sta ricevendo da ieri le delegazioni dei partiti politici per la formazione del nuovo Governo.
Ad aprire la giornata dei “big” la delegazione del Partito Democratico guidata da Maurizio Martina.
"L'esito elettorale per noi negativo non ci consente di formulare ipotesi di governo che ci riguardino, in coerenza con il programma presentato agli elettori", ha detto il segretario reggente del Pd, al termine del colloquio con il Presidente Mattarella. "Per noi si tratta di capire ora se chi ha vinto le elezioni sia in grado di avanzare un'ipotesi di governo praticabile”, ha aggiunto Martina, salito al Colle con i capigruppo di Camera e Senato, Delrio e Marcucci e il presidente del Pd Orfini. Chi ha vinto, insomma, “deve farsi carico di una responsabilità. Il Pd è in minoranza con coerenza e responsabilità".
“Su quattro punti il Pd nell’attività di minoranza parlamentare eserciterà fino in fondo la sua funzione”, ha sottolineato Martina che ha indicato nel taglio del costo del lavoro, il controllo della finanza pubblica, la gestione del fenomeno migratorio e l’impegno europeista dell’Italia gli ambiti “fondamentali” per il partito che agirà “in base allo spazio datogli dai cittadini con il voto del 4 marzo, con responsabilità e coerenza, nella consapevolezza che siamo, anche in questa veste, soggetti protagonisti del dibattito politico istituzionale”.
“Possiamo essere utili all’Italia”, ha concluso Martina.
La giornata prosegue ora con la consultazione di Forza Italia. Seguiranno le delegazioni della Lega e nel pomeriggio del Movimento 5 Stelle. (aise) 

Newsletter
Archivi