CORRIDOIO DEL BRENNERO: DELRIO AL MEETING DI MONACO

CORRIDOIO DEL BRENNERO: DELRIO AL MEETING DI MONACO

ROMA\ aise\ - Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio ha partecipato lunedì scorso al Brenner Meeting Monaco, vertice europeo sul traffico lungo l'asse del Brennero, organizzato dal Coordinatore del Corridoio scandinavo - mediterraneo della Ue, Pat Cox, svolto a Monaco di Baviera. Oltre al Ministro Delrio, all'incontro hanno partecipato i Ministri dei Trasporti di Austria e Germania, nonchè i Governatori locali dei territori interessati (Baviera, Tirolo, Alto Adige e Trentino).
“Credo che sia un’ottima giornata perché si instaura un metodo di lavoro congiunto in cui le decisioni vengono prese insieme. Un metodo di lavoro che dobbiamo proseguire, anche con i prossimi appuntamenti di maggio e i futuri appuntamenti che ci siamo dati, un metodo di lavoro che ha dato origine a gruppi di lavoro specifici molto importanti sulla promozione del trasporto ferroviario e sull’analisi dei costi benefici e su come scoraggiare – insieme ai gruppi di Zurigo, che già stanno lavorando su questo – l’utilizzo della gomma rispetto al ferro”, ha commentato il Ministro. “Quindi, c’è una direzione comune. Tutti i nostri Paesi hanno intenzione e hanno già messo in campo misure per promuovere il trasporto merci su ferro, con incentivi: noi abbiamo un’iniziativa congiunta con le provincie di Trento e Bolzano; come Paese abbiamo messo incentivi per tutti gli operatori che trasportano merci su ferro e abbiamo investito miliardi di euro in questo periodo per potenziare le strutture logistiche del corridoio, che è una grande opportunità e una grande occasione di sviluppo, non solo per i nostri Paesi ma per l’Europa intera”.
Per Delrio, quella di lunedì è stata “una giornata molto positiva. Si conferma il fatto che il Corridoio del Brennero è un corridoio che verrà completato, con il pieno impegno di tutti gli attori. L’orizzonte è il 2027 ma non si attende quel momento per poter finalmente celebrare uno spostamento modale completo delle merci, ma si lavora da subito e si mettono in campo insieme azioni comuni per cominciare a rafforzare sempre di più questo spostamento modale”. Inoltre, ha aggiunto, “ci si impegna anche a promuovere e approvare definitivamente il piano di azione per il Brennero, che comprende molte e importanti misure e che darà, credo, una grande risposta, una risposta vera e seria a tutte le popolazioni che vivono lungo il corridoio e che, ripeto, avranno da questo corridoio grandi opportunità di sviluppo che vogliamo sia uno sviluppo sostenibile, fatto di qualità di vita e non, come purtroppo ancora oggi è, uno sviluppo che inquieta le popolazioni locali che, giustamente, hanno sollevato e chiedono un impegno più deciso”.
“Credo – ha concluso – che il lavoro di oggi dia loro una risposta e che sia una visibile manifestazione di un impegno comune per il quale ringrazio i miei colleghi, i presidenti delle Regioni e il coordinatore del Corridoio”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi