DALLE SCUOLE ITALIANE ALL’ESTERO A ROMA PER LE FINALI DELLE OLIMPIADI DI FILOSOFIA

DALLE SCUOLE ITALIANE ALL’ESTERO A ROMA PER LE FINALI DELLE OLIMPIADI DI FILOSOFIA

ROMA\ aise\ - Ci sono anche quattro studenti di scuole italiane all’estero tra gli 86 in gara nelle finali delle Olimpiadi di Filosofia in corso a Roma.
Giunte quest’anno alla XXVI edizione, le Olimpiadi di Filosofia sono nate per favorire nei giovani lo sviluppo del pensiero critico e del dialogo, per una formazione volta al confronto delle idee nel rispetto dell’altro e della diversità.
Promossa dalla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, d’intesa con la Società Filosofica Italiana, e la collaborazione del Ministero degli Esteri, la manifestazione, rientra nell’ambito delle iniziative volte alla valorizzazione delle eccellenze.
Anche questa competizione registra un aumento costante di adesioni con più di 10.000 partecipanti alle fasi intermedie: erano 4.000 nel 2015. Sono 435 gli Istituti coinvolti fra Italia e Scuole italiane all’estero, centinaia i dirigenti e docenti impegnati durante l’anno scolastico con attività formative di approfondimento dei contenuti filosofici e delle metodologie didattiche per la migliore preparazione delle studentesse e degli studenti.
Le Olimpiadi sono gare individuali di Filosofia rivolte alle ragazze e ai ragazzi delle classi secondarie di II grado delle scuole italiane e delle scuole italiane e sezioni all’estero.
Da tempo le Olimpiadi di Filosofia offrono la possibilità di rinnovare la didattica della disciplina, nel segno del critical thinking e del debate, dell’interdisciplinarità e della laboratorialità, della scrittura argomentativa e del CLIL, dell’uso delle tecnologie digitali e dei nuovi ambienti per l’apprendimento, dell’alternanza scuola-lavoro e della dimensione internazionale. Quest’ultima valorizzata, in particolare, dalla International Philosophy Olympiad, la gara che annualmente vede i candidati italiani competere con i coetanei europei ed extraeuropei.
La Finale Nazionale è iniziata oggi a Roma e si concluderà domani: in gara 86 finalisti (41 ragazze e 45 ragazzi) tra cui quattro provenienti da scuole italiane all’estero. Tutti sono stati selezionati a seguito delle gare d’istituto e regionali: nelle prove dovranno cimentarsi nella scrittura del saggio filosofico in lingua italiana o in lingua straniera (inglese, francese, tedesco, spagnolo), in uno degli ambiti previsti (teoretico, gnoseologico, etico-politico, estetico), mentre le docenti e i docenti si confronteranno sul rinnovamento della didattica in filosofia, a partire dai temi presenti nel Documento MIUR “Orientamenti per l’apprendimento della Filosofia nella società della conoscenza”.
I risultati e le premiazioni si terranno domani, 6 aprile. (aise) 

Newsletter
Archivi