DALL’ORIGINE DELL’UNIVERSO ALLA FORMAZIONE DELLA MATERIA: IL CERN ILLUSTRATO DA FABIOLA GIANOTTI

DALL’ORIGINE DELL’UNIVERSO ALLA FORMAZIONE DELLA MATERIA: IL CERN ILLUSTRATO DA FABIOLA GIANOTTI

ROMA\ aise\ - Venerdì 9 febbraio, alle ore 11.00, presso Palazzo Corsini a Roma, la prima donna a ricoprire il ruolo di Direttore Generale del centro scientifico Cern, Fabiola Gianotti, illustrerà le molteplici attività dell’organismo da lei presieduto. L’incontro è organizzato dall’Accademia dei Lincei, di cui la Gianotti è membro.
22 paesi e 17mila scienziati coinvolti, questi i numeri del Cern, che nella sua storia vanta grandissime scoperte e ben 5 premi Nobel per la Fisica (a Carlo Rubbia e Simon van der Meer nel 1984; a Georges Charpak nel 1992; a Peter Higgs e François Englert nel 2012).
Volta al miglioramento della vita di tutti i giorni, l’attività del Cern sviluppa tecnologie di punta in molti settori, avvalendosi dell’imprescindibile collaborazione tra scienziati di tutto il mondo, che lavorano in sinergia a favore dell’umanità tutta, senza alcun tipo di distinzione.
Nessuna incomprensione, nessuna rivalità internazionale, etnica o religiosa. Solo scienza, la più alta espressione di democrazia. “La scienza è universale e unificante e riduce le diseguaglianze - ha ricordato Fabiola Gianotti al vertice di Davos - è universale perché si basa su fatti oggettivi: una mela cade allo stesso modo nel giardino di Isaac Newton nel 17° secolo, così come in qualunque altro posto sulla Terra ad ogni momento della storia. È unificante perché è mossa dalla passione per la conoscenza. Inoltre la conoscenza non ha passaporto, non ha genere, non ha razza e non ha partito politico”. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi