DECRETO DIGNITÀ/ GARAVINI, SCHIRÒ, UNGARO (PD): PROROGATO BONUS ASSUNZIONI UNDER 35 INTRODOTTO DAL PD

DECRETO DIGNITÀ/ GARAVINI, SCHIRÒ, UNGARO (PD): PROROGATO BONUS ASSUNZIONI UNDER 35 INTRODOTTO DAL PD

ROMA\ aise\ - "Il decreto “Dignità”, appena approvato definitivamente dal Senato, proroga una misura che avevamo già precedentemente introdotto con il Governo Gentiloni nella Legge di Bilancio per il 2018: il bonus assunzioni per i giovani sotto ai 35 anni". A sottolinearlo sono i parlamentari Pd eletti in Europa, la senatrice Laura Garavini e i deputati Massimo Ungaro e Angela Schirò, che spiegano: "significa che lo sgravio per le imprese sarà in vigore fino al 2020. Si tratta del riconoscimento da parte del Parlamento e del Governo della validità della misura che era stata introdotta dal nostro Governo e che evidentemente si pensa potrà risultare efficace per il mercato del lavoro italiano".
"Il bonus già attivo per le assunzioni effettuate dal primo gennaio – ricordano i tre parlamentari – consiste in uno sgravio contributivo pari al 50%, riconosciuto per un massimo di tre anni e fino al limite di 3.000 euro complessivi di decontribuzione ad esclusione degli importi dovuti a titolo di premi e contributi Inail. L’incentivo sarà riconosciuto alle imprese che assumono con contratto di lavoro a tempo indeterminato a tutele crescenti, secondo la formula già prevista dalla Legge di Bilancio 2018”.
“Sarà un decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, da emanare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Dignità, - concludono – a stabilire le modalità di fruizione dell’esonero".
Il decreto dignità è stato approvato definitivamente oggi con 155 voti favorevoli, 125 contrari e un astenuto. Le Commissioni riunite Finanze e Lavoro avevano concluso l'esame del provvedimento, in sede referente, senza conferire mandato ai relatori e, pertanto, come previsto dall'articolo 44 del Regolamento del Senato, il disegno di legge é stato esaminato ed approvato dall'Aula nel testo licenziato dalla Camera. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi