ESTATE 2018: L’ABRUZZO PREMIA I SUOI FIGLI ALL’ESTERO

ESTATE 2018: L’ABRUZZO PREMIA I SUOI FIGLI ALL’ESTERO

ROMA – focus/aise – Estate di ritorni, premi e riconoscimenti per gli abruzzesi nel mondo. Mentre la regione si prepara a commemorare Marcinelle – erano abruzzesi 60 dei 136 minatori italiani morti l’8 agosto del 56 – la Regione in questi giorni premia i suoi “figli” migliori, quelli che ancora oggi portano alta la bandiera dell’Abruzzo nel Mondo.
Di sabato la premiazione a Tagliacozzo (L’Aquila) degli “Ambasciatori d’Abruzzo nel mondo” scelti dal Consiglio Regionale per questo 2018. Ad essere premiati quest’anno sono stati Laura Benedetti, scrittrice e docente alla Georgetown University di Washington, Rony Pedro Colanzi, medico, docente universitario e direttore della Facoltà di Medicina a Santa Cruz, in Bolivia, Filippo Giorgi, fisico e premio Nobel per la Pace con Al Gore per le ricerche sui cambiamenti climatici realizzate all’ICPP, e Giorgio Toschi, Comandante Generale della Guardia di Finanza.
Dopodomani, 8 agosto, a Montesilvano sarà la Fondazione Dean Martin a celebrare l'11° edizione dell’omonimo Premio che quest’anno sarà assegnato al regista Luciano Odorisio, all'egittologa e scrittrice Elvira D'Amicone, al giovane chef Stefano Camplone, all'artigiano Sante Auriti, all'imprenditore della pasta Gianluigi Peduzzi, all'Associazione degli Abruzzesi in Bolivia e al medico Maria Grazia Andriani. (focus/aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi