GARAVINI SCHIRÒ UNGARO E GIACOBBE (PD): GOVERNO CONTE PROSEGUA GLI ACCORDI BILATERALI AVVIATI DAI GOVERNI PD

GARAVINI SCHIRÒ UNGARO E GIACOBBE (PD): GOVERNO CONTE PROSEGUA GLI ACCORDI BILATERALI AVVIATI DAI GOVERNI PD

ROMA\ aise\ - "Il Governo intervenga per stipulare nuovi accordi bilaterali di sicurezza sociale. E per rinnovare quelli già in vigore". È quanto chiedono i parlamentari PD Laura Garavini, Francesco Giacobbe, Angela Schirò, Massimo Ungaro, eletti nella circoscrizione Europa, in un'interrogazione a risposta scritta presentata al Ministero del Lavoro in entrambi i rami del Parlamento.
"Le convenzioni di sicurezza sociale – sottolineano i 4 parlamentari – garantiscono la parità di trattamento dei lavoratori che si spostano da un Paese all'altro, l'esportabilità delle prestazioni previdenziali e la totalizzazione dei contributi pensionistici. È quindi importante che il Governo agisca in questo campo, alla luce dell'aumento della mobilità internazionale, sia in uscita che in ingresso in Italia. "Lo stesso Presidente dell'Inps Tito Boeri, al termine della precedente Legislatura, in una audizione presso il Comitato per le questioni degli italiani all’estero, aveva evidenziato come questa necessità fosse avvertita dallo stesso Ministero del Lavoro, che aveva comunicato l’avvio di negoziati con Serbia, Bosnia Erzegovina e Montenegro, al fine di sostituire, come per la Macedonia, l’attuale convenzione con la ex Jugoslavia risalente al 1957 e l’intenzione di verificare la fattibilità di una convenzione con l’Albania".
"Inoltre il Presidente Boeri aveva annunciato la rinegoziazione degli Accordi bilaterali con Brasile, Australia e Stati Uniti, e l’intento di proseguire l’iter di ratifica di quelli con Cile, Nuova Zelanda e Macedonia e di diversi altri Paesi. È tempo – concludono – che il Governo intervenga, portando avanti quanto già avviato dal governo Gentiloni precedentemente". (aise) 

Newsletter
Archivi