GENITORIALITÀ E IMPRENDITORIALITÀ POSSONO CONVIVERE? INCONTRO SULLE POLITICHE LAVORATIVE CON CONFINDUSTRIA CESENA

GENITORIALITÀ E IMPRENDITORIALITÀ POSSONO CONVIVERE? INCONTRO SULLE POLITICHE LAVORATIVE CON CONFINDUSTRIA CESENA

CESENA\ aise\ - “Coniugare genitorialità e imprenditoria è possibile? Le storie di chi ci è riuscito” è il tema dell’incontro organizzato dal Gruppo giovani di Confindustria Cesena mercoledì prossimo, 27 giugno, dalle 17.00 nella Sala Cacciaguerra del Credito Cooperativo Romagnolo di Cesena.
L’incontro, spiegano gli organizzatori, vuole essere un’occasione per interrogarsi sulle possibilità che le politiche e le abitudini del nostro Paese danno, in ambito lavorativo, alle donne che diventano madri.
L’Italia, negli ultimi, anni si è reso protagonista di un trend negativo: nascono sempre meno figli e la popolazione invecchia. Continuano le difficoltà per le donne in ambito lavorativo, in parte legate al loro essere, anche solo potenzialmente, madri.
I dati d’altra parte spiegano che in Italia una donna su 4 non rientra al lavoro dopo aver avuto un figlio; meno di due terzi delle donne con un figlio lavora e la percentuale scende drammaticamente con l’aumentare dei figli. La maternità e i congedi parentali sono spesso vissuti dalle aziende come un problema e mancano, spesso, le infrastrutture a supporto della genitorialità.
Il Gruppo Giovani Confindustria Forlì Cesena ha dunque deciso di creare un momento di “innovazione e condivisione” sul tema “genitorialità e azienda”; innovare è anche la capacità di ripensare i problemi sotto forma di opportunità, con la consapevolezza del ruolo chiave che i Giovani Imprenditori ricoprono nel facilitare un cambio di approccio e di attitudine verso la professionalità femminile ed il supporto ai genitori.
Tra gli invitati a prendere parte all’incontro, Riccarda Zezza, co fondatrice di “Maam, Maternity as a Master”, (piattaforma di learning e metodo volto a valorizzare le competenze che si acquisiscono con la genitorialità in ambito professionale) che condividerà la propria esperienza di manager, imprenditrice e madre, ma soprattutto la concezione della genitorialità come sviluppo di competenze preziose all’interno delle aziende, un arricchimento che può e deve diventare parte integrante del capitale umano in azienda.
Nell’incontro saranno presentate le buone pratiche di chi è riuscito a coniugare genitorialità e professione; imprenditori e manager offriranno spunti e cercheranno di dare indicazioni da condividere con gli stakeholder istituzionali e con il territorio per supportare attivamente la genitorialità in azienda e, come diretta conseguenza, il ruolo delle donne nelle aziende e nella produttività nazionale.
“Sono personalmente molto orgogliosa – dichiara Elena Babini, presidente Gruppo Giovani Confindustria Forlì Cesena – di questa giornata di confronto che abbiamo ideato con il Gruppo Giovani. È un tema che mi tocca direttamente e credo influisca molto sulla produttività del nostro paese. È anche interessante il taglio che abbiamo voluto dare a questo incontro: non un problema da risolvere, la maternità non può essere considerata un problema, ma un’opportunità che viene offerta per cambiare il punto di vista e acquisire nuove competenze. Spero che questo appuntamento possa essere utile a tutte le donne e mamme imprenditrici e lavoratrici”.
A seguire una tavola rotonda alla quale parteciperanno, insieme a Riccarda Zezza, anche Pierluigi Alessandri, Technogym Spa; Francesco Molari, Sacim Spa; Francesca Lucchi, assessore con delega alla Sostenibilità ambientale e all’Europa del Comune di Cesena; Costanza Zannoni, presidente Viazoil Srl; Licia Angeli, vicepresidente Nazionale Giovani Confindustria; Loretta Carbonetti, Casta Professional Cooking Equipmente, e Lara Caldirola, partner Development Manager, Microsoft Italia. (aise) 

Newsletter
Archivi