GIORNATA DELLA RICERCA ITALIANA NEL MONDO A SAN FRANCISCO CON I FISICI LINA GALTIERI E CLAUDIO PELLEGRINI

GIORNATA DELLA RICERCA ITALIANA NEL MONDO A SAN FRANCISCO CON I FISICI LINA GALTIERI E CLAUDIO PELLEGRINI

SAN FRANCISCO\ aise\ - Con la conferenza “Fermi’s Legacy: from La Sapienza to the Bay Area a San Francisco”, si è celebrata in California il 5 maggio scorso la Giornata della Ricerca Italiana nel Mondo. Ad organizzare l'evento, il Consolato Generale e l'Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, in collaborazione con il nuovo Bay Area Chapter dell'ISSNAF, fondazione che riunisce 4.000 scienziati e accademici italiani che lavorano e studiano negli Stati Uniti e in Canada.
Nel suo intervento introduttivo il console generale Lorenzo Ortona ha ricordato l'importanza della rete degli scienziati italiani nel mondo per la promozione della cultura italiana.
L'incontro è stato focalizzato sulla testimonianza di due scienziati italiani formatisi negli anni cinquanta all'Università La Sapienza di Roma: Lina Galtieri, autrice di oltre 1160 lavori scientifici, coinvolta in molte scoperte di particelle, responsabile della conferma del tau lepton e della scoperta di una risonanza denominate “charm factory”, e Claudio Pellegrini, membro della National Academy of Sciences, vincitore dell'Enrico Fermi Presidential Award (2014), Fulbright Fellow dal 1997 e Fellow dell'American Physical Society dall'inizio della sua carriera.
Nel corso dell'incontro, moderato da Alessandro Ratti, direttore della Divisione di Ingegneria Elettronica dello SLAC, i due scienziati hanno ripercorso le principali tappe della loro carriera scientifica.
L'iniziativa ha destato notevole interesse ed è stata fonte d'ispirazione per tutti i partecipanti.
All'evento hanno partecipato diverse decine di scienziati e ricercatori della Bay Arena di San Francisco, che operano nelle principali università, nei laboratori nazionali di ricerca e nelle divisioni di ricerca delle principali imprese high-tech. Presente anche il direttore del Lawrence Berkley National Laboratory, Michael Witherell, che ha inteso con tale partecipazione onorare i due scienziati italiani. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi