“HOT ITALIAN SWING”: IL TRIO JAZZ ACCORDI DISACCORDI IN CONCERTO A WASHINGTON DC

“HOT ITALIAN SWING”: IL TRIO JAZZ ACCORDI DISACCORDI IN CONCERTO A WASHINGTON DC

WASHINGTON\ aise\ - “Hot Italian Swing”: così il gruppo italiano Accordi Disaccordi si presenta al pubblico statunitense in occasione del concerto che si terrà martedì 17 aprile, alle ore 18.00, nella sede dell’Ambasciata d’Italia a Washington DC.
L’evento è organizzato dal CIDIM, in collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura di Washington, nell’ambito di Suono Italiano 2018 - Jazz session, con la direzione artistica di Lucio Fumo.
“Accordi Disaccordi” è un trio italiano, composto da Alessandro Di Virgilio alla chitarra solista, Dario Berlucchi alla chitarra ritmica e da Elia Lasorsa al contrabbasso, molto attivo nel panorama swing nazionale ed internazionale. Il genere della band si orienta su un repertorio gipsy jazz, riproponendo in chiave moderna i classici della migliore musica jazz e manouche degli anni ‘30. Allo stesso modo vengono scritti numerosi inediti e ri-arrangiamenti di alcuni brani più moderni, secondo una personalissima interpretazione che loro stessi amano definire “hot italian swing”, con una continua ispirazione allo stile del celebre chitarrista Django Reinhardt.
Nati nel 2012, in soli cinque anni gli “Accordi Disaccordi” hanno suonato in più di 500 concerti, compresa la partecipazione a cinque differenti edizioni (estiva e invernale) dal 2015 al 2017 dell'Umbria Jazz Festival (con più di 40 differenti concerti nelle diverse location del Festival), a due edizioni dell'Antibes Jazz Festival - Jammin’ Juan, a cinque diverse edizioni del Torino Jazz Festival, alle edizioni 2015 e 2016 del Festival Django Reinhardt di Samois-sur-Seine, al Pennabilli Django Festival 2015, al Bentivoglio Manouche Festival 2016 di Bologna e al Festival Jazz di Mosca e di San Pietroburgo nel 2014, 2015 e nel 2016. In Russia hanno suonato anche in altre 70 diverse città e sedi, durante quattro differenti tour, portando la loro musica in importanti teatri quasi sempre sold out, contando sulla partecipazione di più di 25.000 spettatori totali.
Gli “Accordi Disaccordi” hanno saputo, in soli 5 anni di attività, conquistare grandissima credibilità presso critica e addetti ai lavori, che non mancano di indicarli come giovane promessa dello swing italiano ed europeo, riuscendo a passare dalle loro street performance “on the road” ai grandi palcoscenici internazionali. Nell'estate 2017 la nuova partecipazione all'Umbria Jazz Festival estivo 2017, all'Antibes Jazz Festival - Jammin' Juan estivo 2017 e un nuovo lungo tour di 50 date estive ha accompagnato l'uscita del loro quarto album “Accordi Disaccordi” di soli brani inediti, con il quale sapranno dimostrare anche di non essere solo ottimi musicisti e interpreti, ma anche artisti capaci di fare propria una cultura musicale e trarne validi brani originali. A novembre 2017 si è tenuto il quinto tour in Russia con 35 date dall'estremo ovest all'estremo est del Paese. In questi cinque anni di attività vantano prestigiose collaborazioni live o su disco con artisti del calibro di: Florin Niculescu (violino), Adrien Moignard (chitarra solista), Gonzalo Bergara (chitarra solista), Giacomo Smith (clarinetto), Emanuele Cisi (sassofono), Diego Borotti (sassofono), Jérémie Arranger (contrabbasso) e Matt Holborn (violino).
Il progetto Suono Italiano è realizzato grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo - Direzione Generale Spettacolo. (aise) 

Newsletter
Archivi