I MILITARI ITALIANI IN KOSOVO DONANO UN'INCUBATRICE ALL'OSPEDALE DI PEC/PEJA

I MILITARI ITALIANI IN KOSOVO DONANO UN

ROMA\ aise\ - I militari italiani in Kosovo hanno donato una nuova incubatrice al reparto di neonatologia dell'Ospedale regionale di Pec/Peja, una struttura importante non solo per la municipalità di appartenenza, ma anche per tutte le città limitrofe.
L’ospedale, infatti, è punto di riferimento dal punto di vista del sostegno sanitario per oltre 170.000 abitanti del Kosovo.
A ricevere questo dono a nome dell'Ospedale Regionale di Pec/Peja è stato il direttore generale Dottor Skender Dreshaj, e la responsabile del reparto di neonatologia dottoressa Mirlinda Shala, che – riporta la Difesa - hanno ringraziato i militari italiani per il sostegno alla popolazione del Kosovo in generale e al settore sanitario in particolare.
Alla consegna del macchinario ha partecipato anche il Colonnello Ruggero Cucchini, già comandante del 5° Regimento Alpini e comandante del Multinational Battle Group West - unità multinazionale a guida italiana composta da Italiani, Sloveni, Austriaci e Moldavi, operante nel settore occidentale del Kosovo – che ha sottolineato come le attività della Civilian Military Cooperation - Cooperazione Civile Militare siano una componente fondamentale della missione in Kosovo, poichè si propongono lo scopo di aiutare in modo tangibile la popolazione attraverso il miglioramento dell'efficienza e dell'efficacia delle istituzioni locali, specie quelle impegnate in settori essenziali, come la sanità. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi