IACE: RADDOPPIATO IN CINQUE ANNI IL NUMERO DI STUDENTI DI ITALIANO NELLE SCUOLE AMERICANE DEL TRI-STATE NY-NJ-CT

IACE: RADDOPPIATO IN CINQUE ANNI IL NUMERO DI STUDENTI DI ITALIANO NELLE SCUOLE AMERICANE DEL TRI-STATE NY-NJ-CT

NEW YORK\ aise\ - "Italian is cool" e anche utile in molti settori, dall’enogastronomia all’arte, dalla moda al design fino alla tecnologia. Con questo slogan lo IACE, Italian-American Committee on Education, sotto la guida del presidente Berardo Paradiso, negli ultimi cinque anni ha più che raddoppiato - da 22 mila a 50 mila - il numero dei ragazzi che studiano italiano nelle scuole americane degli Stati di New York, New Jersey e Connecticut.
A promuovere l’immagine dell’italiano e attrarre più studenti sono state fra l’altro le iniziative extra curriculari organizzate dallo IACE per far conoscere agli studenti il made in Italy e le sue eccellenze. L’ultima, in ordine di tempo, debutterà il 12 aprile ed è organizzata in collaborazione con il chief design officer di PepsiCo, l’italiano Mauro Porcini: una classe di studenti IACE andrà a visitare il Design & Innovation Center di PepsiCo a Manhattan, per toccare con mano come il gusto e il saper fare italiani si sposino con le tecnologie più avanzate dentro una multinazionale del largo consumo.
Continuano poi le altre attività organizzate dallo IACE insieme a grandi marchi italiani come il programma "Mangia sano & parla italiano" da Eataly oppure "Disegna l’auto dei tuoi sogni" alla Ferrari.
Nel Tri-State NY-NJ-CT, grazie ai fondi che riceve dal Ministero degli Affari Esteri e alle entrate proprie, lo IACE supporta i corsi di italiano dalle elementari alle medie superiori, erogando contributi per pagare gli insegnanti e distribuendo materiale didattico.
Nell’anno scolastico 2013-14 le scuole sostenute dallo IACE erano 90 e gli studenti che frequentavano i corsi di italiano erano 22.314. Questo anno scolastico 2017-18 le scuole sono 189 e gli studenti 50 mila. (aise) 

Newsletter
Archivi