IL CONSOLE GENERALE BERTONI INAUGURA LA NUOVA SEDE DELLA PERMANENZA CONSOLARE A CHAMBERY

IL CONSOLE GENERALE BERTONI INAUGURA LA NUOVA SEDE DELLA PERMANENZA CONSOLARE A CHAMBERY

LIONE\ aise\ - “Nella mattinata del 16 aprile ho partecipato all'inaugurazione della nuova sede della Permanenza di questo Consolato Generale a Chambery, nell'edificio denominato "Dynamo" a Chambery-le-Haut (Avenue Daniel Rops 24), alla presenza del Sindaco (e Parlamentare Europeo) Dantin, del Vice-Sindaco ed Assessore alle Relazioni Internazionali e del Direttore per le Relazioni Internazionali Caillault (i cui uffici sono presso lo stesso edificio)”. A scrivere è il Console generale d’Italia a Lione, Alberto Bertoni, che spiega: “si tratta di un edificio moderno situato in una zona di recente sviluppo e dotata di ampi spazi verdi, ottimamente collegata con il centro tramite i trasporti pubblici e di facile accesso anche per i numerosi connazionali che si muovono dalle altre città della Savoia, che possono trovare ampi spazi di parcheggio, a differenza di prima quando la permanenza era situata in centro, nella palazzina che ospita tuttora la Dante Alighieri di Chambery ed altre associazioni”.
Alla inaugurazione, riporta il Consolato, erano presenti anche il Presidente del Comites di Chambéry Del Treppo e la Vice-Presidente, nonché le rappresentanti dell'API di Chambéry (unico ente gestore di questa circoscrizione consolare).
“Il Sindaco Dantin, che ho ringraziato per aver messo a disposizione questo nuovo spazio gratuitamente (come del resto era per la precedente sede) - continua Bertoni – ha altresì offerto la disponibilità delle sale riunioni e degli spazi della "Dynamo" anche per le riunioni del Comites e delle Associazioni italiane e per eventi e mostre che questi o il CG volessero in futuro organizzare. Con riferimento alle elezioni europee del 2019, ho indicato che in una delle sale riunioni potrebbe essere ospitato il seggio da costituire eventualmente per gli elettori italiani delle due Savoie”.
Il Presidente del Comites Del Treppo, conclude il Console generale, “ha espresso soddisfazione per la nuova sistemazione della Permanenza, che agevola anche i connazionali che vogliono recarvisi in auto”. (aise) 

Newsletter
Archivi