IL CONTRIBUTO DEL CNR AL FESTIVAL DELLA SCIENZA DI GENOVA

IL CONTRIBUTO DEL CNR AL FESTIVAL DELLA SCIENZA DI GENOVA

GENOVA\ aise\ - Nell’edizione del Festival della Scienza dedicata ai Cambiamenti, in programma a Genova dal 25 ottobre al 4 novembre, sono numerose le iniziative organizzate dal Consiglio nazionale delle ricerche, partner e socio fondatore della manifestazione: mostre, laboratori e conferenze che esprimono la multidisciplinarietà propria della ricerca dell’Ente.
Ne sono esempio: "AI4museum: beni culturali per #natividigitali" in Palazzo Bianco, un viaggio immersivo tra reale e virtuale attraverso importanti opere del patrimonio culturale italiano lette per mezzo di tecnologie digitali e robotiche a cura di Cnr-Icar; "Quantum technologies" in Piazza delle Feste, laboratorio a cura degli Istituti Spin, Ino e Ifn in collaborazione con Ibm Italia dedicato alla fisica quantistica, settore di ricerca in cui il Cnr detiene un ruolo di leadership scientifica a livello internazionale; "Marc, Shark e Minishark" al Munizioniere di Palazzo Ducale, che illustra attraverso modelli costruiti ad hoc la tecnologia alla base dei veicoli robotici marini progettati e realizzati da Cnr-Inm e utilizzati nelle campagne di ricerca polare.
Tra le mostre, sono dedicate all’impatto dei cambiamenti climatici sul nostro pianeta "Uno sguardo dal cielo! I cambiamenti degli ecosistemi visti dai satelliti", a cura di Cnr-Igg, e "Aquae – Il futuro è nell’oceano – Preview", a cura di Ufficio Comunicazione Informazione e Urp del Cnr in collaborazione con Cnr-Dta e gli Istituti Ismar, Ias, Isac e Inm, entrambe ospitate al Munizioniere di Palazzo Ducale; mentre "Racconti e ritratti di medicina e malattia", a cura dell’Ufficio stampa del Cnr e allestita al Palazzo della Commenda di Prè, affronta il concetto della malattia attraverso le forme di narrazione letteraria e visuale che hanno caratterizzato le diverse epoche.
Si rivolgono al pubblico dei più giovani i laboratori interattivi: "Legami indissolubili" sulla chimica delle sostanze leganti e delle tecniche di fissaggio utilizzate per mosaici, dipinti e affreschi in Palazzo Bianco, a cura di Cnr-Ismac; "Cambiamenti plastici" dedicato al ciclo della plastica e alle soluzioni per un suo utilizzo responsabile, in Galleria Atlantide all’Acquario di Genova, a cura degli Istituti del Cnr Ias e Ismac; "Gocce schizzinose" sulla "bagnabilità" delle superfici alla Biblioteca De Amicis, a cura di Cnr-Icmate; "La scienza nella carne" alle Cisterne di Palazzo Ducale, a cura di Associazione Festival, Montana e Cnr-Isa; e "Il gioco d’azzardo cambia (le) menti" in Porta Siberia, a cura di Cnr-Ismac in collaborazione con Asl Regione Liguria, un’inedita esperienza interattiva che permette di comprendere le alterazioni psicologiche e cognitive alla base del gioco d’azzardo, oggi sempre più diffuso anche tra i giovanissimi.
Tra gli eventi speciali, la presentazione in anteprima dell’ultimo albo della collana editoriale di Cnr Edizioni Comics&Science "The light issue", che contiene una storia a fumetti dell’artista Zerocalcare dedicata alla ricerca svolta presso l’infrastruttura di luce di sincrotrone Elettra: Zerocalcare, alias Michele Rech, parteciperà all’incontro "Particelle accelerate e accolli vari", in Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, il 30 ottobre alle 18, con il direttore di Cnr-Iac Roberto Natalini, Giorgio Paolucci del laboratorio Sesame e il matematico Andrea Plazzi.
Completa il programma una lunga serie di conferenze: Contatti in luce. Il percorso "Make a visual aid" (Liguria Spazio Aperto, Palazzo Ducale, il 26 ottobre alle 16.30) con Sveva Avveduto (Cnr-Irpps), Federico Bartolomei e Fabio Fornasari; Meno plastica, più Mediterraneo (Auditorium dell’Acquario di Genova, il 27 ottobre alle 17) con i ricercatori Cnr-Ismar Marco Faimali e Francesca Garaventa, Stefania Gorbi e Francesco Regoli (Università delle Marche), Serena Maso (Greenpeace Italia); Nuove tecnologie per la traduzione assistita. I segreti del Talmud babilonese svelati con Traduco (Palazzo della Borsa, il 28 ottobre alle 11.30) con Emiliano Giovannetti (Cnr-Ilc), Clelia Piperno e Rav Gadi Fernano Piperno (progetto Talmud); La prevenzione si fa a tavola e non solo (Salone congressi dell’Ospedale Galliera, il 30 ottobre alle 10) con Rita Bugliosi (Ufficio stampa Cnr), Roberto Volpe (Servizio protezione e prevenzione del Cnr), Franco Gambale (Cnr-Ibf), gli specialisti Paolo Bellotti e Alberto Pilotto, il filmaker Angelo Caruso; La seconda rivoluzione quantistica (Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale il 31 ottobre alle 18) con Tommaso Calarco (Università di Firenze) e Francesco Saverio Cataliotti (Cnr-Ino); Le cellule scambiano di continuo materiali e segnali (Palazzo Ducale, Archivio storico del comune, il 1 novembre alle 15.00), con Jacopo Meldolesi (Fond. S. Raffaele) e Claudia Verderio (Cnr-In); Odi et amo. Gli italiani e la scienza: opinioni e tendenze (Palazzo Ducale, Archivio storico del comune, il 3 novembre alle 18.30), con Marco Ferrazzoli (capo ufficio stampa Cnr), i giornalisti Elisabetta Tola e Andrea Rubin, Giuseppe Pellegrini (Observa Science in Society); Verso il cambiamento: Smart@Pompei (Museo di storia naturale "G. Doria", il 4 novembre alle 14.30), promossa dal Dipartimento scienze umane e sociali del Cnr con Luca Papi (Cnr-Dsu) e Alberto Bruni (Mibact).
Altre partnership, infine, riguardano la mostra sulle disabilità visive "150 modi di vedere" (Palazzo Ducale – Liguria Spazio Aperto), organizzata dall’Istituto David Chiossone in collaborazione con Cnr-Itd, e la mostra fotografica "In a changing sea" (Galleria Atlantide – Acquario di Genova) allestita da AMY_D Arte S.p.Azio in collaborazione con Cnr-Ismar. (aise)


Newsletter
Archivi