IL FILOSOFO PAOLO VIRNO IN CONFERENZA AL FESTIVAL DI LIBRI "REVIZIJA" SULL’ISOLA DI NUOVA OLANDA IN RUSSIA

IL FILOSOFO PAOLO VIRNO IN CONFERENZA AL FESTIVAL DI LIBRI "REVIZIJA" SULL’ISOLA DI NUOVA OLANDA IN RUSSIA

SAN PIETROBURGO\ aise\ - Dal 6 al 9 di settembre sull’isola di Nuova Olanda, in Russia, si terrà il primo festival internazionale di libri "Revizija", una fiera della letteratura intellettuale con un programma denso di attività.
Nell’ambito del Festival, l’8 settembre alle ore 17.30 il filosofo italiano Paolo Virno terrà una conferenza aperta, organizzata con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo.
Napoletano, classe 1952, Paolo Virno è un filosofo, semiologo, teorico politico di orientamento marxista, autore dei libri e saggi, docente di filosofia del linguaggio presso l'Università Roma Tre.
Negli anni '60 e '70 il suo nome ricorse nelle cronache dei cosiddetti "anni di piombo" in Italia. Accusato di appartenere ad una formazione armata eversiva fu arrestato e detenuto in prigione per diversi anni sino alla sua definitiva assoluzione. Nel corso della detenzione elaborò il suo pensiero che trovò espressione nella rivista "Luogo comune".
Paolo Virno è convinto della necessità di un nuovo linguaggio della politica che chiarisca le trasformazioni economiche, sociali e culturali che da più di un decennio caratterizzano le società occidentali. Egli introduce nell'opera Grammatica della moltitudine, una riflessione sul contrasto tra i termini di "popolo" e "moltitudine" che generarono una accesa polemica teorico filosofica nel secolo XVII. Quando avvenne la formazione degli stati nazionali fu il termine popolo a prevalere e Virno si domanda se non sia venuto il tempo di restaurare l'altro concetto. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi