"IL GENIO VAGANTE": A MONTREAL ALESSANDRO GIARDINO RACCONTA "IL CARAVAGGIO NAPOLETANO E IL SECOLO DELLE DONNE"

"IL GENIO VAGANTE": A MONTREAL ALESSANDRO GIARDINO RACCONTA "IL CARAVAGGIO NAPOLETANO E IL SECOLO DELLE DONNE"

MONTREAL\ aise\ - La serie d’incontri "Il Genio vagante: Italiani di arte, lettere, scienze... nel mondo" è uno spazio di confronto e di dialogo culturale che l’Istituto Italiano di Cultura di Montreal ha concepito esclusivamente per i giovani italiani nel mondo. Italiani che, al di là di ogni orientamento, sono portatori di saperi accumulati in Italia e che nel diffonderli seguono, anche a loro insaputa, una disposizione o una vocazione di antica origine: lo scambio generoso di cultura, confortato da un vivo senso di umana comprensione.
Gli appuntamenti proseguono il 20 aprile con Alessandro Giardino che racconterà "Il Caravaggio napoletano e il secolo delle donne". L’appuntamento è alle ore 18.00 nella sede dell’Istituto diretto da Francesco D’Arelli e sarà ad ingresso libero.
La presentazione, che si svolgerà in lingua italiana, verterà sulla produzione napoletana di Caravaggio, al fine di mostrare come le opere pittoriche dell'artista abbiano rappresentato e promosso lo scarto epistemologico prodottosi all'inizio del diciassettesimo secolo - un cambiamento, questi, illustrato e assurto a postulato critico grazie alla storia delle idee delineata da Michel Foucault. Attraverso una messa in rilievo delle strategie simboliche del Rinascimento e un'introduzione all'allegoria barocca nella rappresentazione caravaggesca della marginalità, la presentazione esaminerà la particolare congiuntura culturale a cavallo tra queste due fasi culturali. Nello specifico, anche grazie al recente recupero di due dipinti di Caravaggio, la presentazione intende gettare nuova luce sulla carica trasformativa che Caravaggio assegna a figure femminili provenienti da diversi ceti sociali.
Alessandro Giardino (Ph.D., McGill 2013) è professore associato di studi italiani e francofoni e coordinatore di studi europei presso la St. Lawrence University, NY. La sua ricerca riguarda la cultura visiva e intellettuale moderna, la letteratura mediterranea in italiano e in francese, la filosofia francese e la psicoanalisi. Ha scritto per volumi collettivi e riviste. I suoi articoli più recenti sono apparsi nel NeMLA Italian Studies, Mnemosyne, Aries, Cuadernos de Filologia Italiana, The Italianist e Quaderni di Italianistica. Il suo libro Giorgio Bassani. Percorsi dello sguardo nelle arti visive (G. Pozzi, 2013) ha ricevuto il premio Roberto Nissim-Haggiag. La sua presentazione è parzialmente estratta dal suo libro, pubblicato di recente: Corporeality and Performativity in the Baroque Naples: The Body of Naples (Rowman & Littlefield, 2017, Lexington Books Series). (aise) 

Newsletter
Archivi