IL MINISTRO PINOTTI IN AFGHANISTAN: ORGOGLIOSI DEI NOSTRI MILITARI

IL MINISTRO PINOTTI IN AFGHANISTAN: ORGOGLIOSI DEI NOSTRI MILITARI

HERAT\ aise\ - “Una missione importante per la sicurezza internazionale, per la stabilità dell’Afghanistan e per l’onore dell’Italia. Grazie per la dedizione con cui svolgete un compito importante per la Patria”.
Queste le parole scritte dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti nell’albo d’onore del 152° Reggimento Fanteria “Sassari” durante la visita al Contingente italiano ad Herat, lo scorso 14 marzo.
Accolta dal Senior Officer italiano, Generale di Divisione Antonio Bettelli e dal Comandante del Contingente nazionale, su base Brigata “Sassari”, Generale Gianluca Carai, il Ministro Pinotti ha affrontato i temi della sicurezza in Afghanistan con il ministro afgano Tariq Shah Bahrami, in collegamento telefonico, e con il vice Ministro, giunto da Kabul per l’importante appuntamento.
Apprezzamento e riconoscenza – riporta la Difesa – sono stati espressi dalle autorità politiche locali che hanno elogiato il lavoro svolto dal contingente italiano in favore delle Forze di sicurezza che, grazie all’addestramento e alla consulenza forniti dagli istruttori, sono più efficaci ed autonome e possono garantire sempre migliori condizioni per uno sviluppo economico e sociale dell’intera regione ovest.
Parlando alle donne e agli uomini del contingente italiano schierati nel piazzale di Camp Arena, il Ministro ha inoltre aggiunto: “il lavoro che voi state facendo è fondamentale. Costruire le Forze di Sicurezza è un prerequisito perché qualsiasi Paese possa vivere in libertà. La misura del vostro operato è tangibile, i dati degli iscritti all’università, circa 10.000 di cui il 40% donne, dimostra come questo Paese stia uscendo – sia pure lentamente - da un incubo. Quando siamo arrivati in Afghanistan le bambine non potevano neppure andare a scuola. Il lavoro fatto in questi anni per la popolazione afghana ci rende orgogliosi”.
La visita del Ministro si è conclusa con l’omaggio ai caduti italiani in Afghanistan con la deposizione di una corona d’alloro al monumento a loro dedicato.
Il Contingente italiano di stanza a Herat è alla guida del Train Advise Assit Command West (TAAC-W) nell’ambito dell’operazione NATO “Resolute Support” impegnata nell’addestramento, assistenza e consulenza a favore delle Istituzioni e delle Forze di sicurezza afgane. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi