IL MINISTRO TRENTA IN POLONIA E LETTONIA

IL MINISTRO TRENTA IN POLONIA E LETTONIA

ROMA\ aise\ - "Grazie per quello che state facendo, rappresentate in questa area la nostra Repubblica, la sua capacità di solidarietà internazionale, il suo impegno per la stabilità e la sicurezza, non solo nell’ambito dell’Alleanza ma dell’intera comunità internazionale”. Così il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, in visita ufficiale in Lettonia, dove ha incontrato il contingente italiano inquadrato nel Multinational Battle Group (BG) a guida canadese, nell’ambito dell’operazione “Baltic Guardian”.
La presenza dell’Italia al fianco dei contingenti di altri Paesi della NATO è “la dimostrazione della nuova e forte capacità di rassicurazione e di solidarietà che l’Alleanza Atlantica sta sviluppando in favore dei Membri europei più ad est, in particolare delle tre Repubbliche baltiche e della Polonia, allo scopo di fronteggiare eventuali minacce esterne provenienti dai Paesi confinanti” ha aggiunto Trenta.
“L’Italia - ha ricordato la titolare del Dicastero - non si è mai sottratta ai suoi doveri, quale membro responsabile della Comunità internazionale”.
Un sostegno agli alleati ai quali l’Italia chiede, a sua volta, sostegno come ha sottolineato il Ministro Trenta a margine della visita al Contingente: “questo contingente testimonia la solidarietà dell’Italia nei confronti dei propri alleati NATO, la nostra attenzione verso le loro preoccupazioni. Ed è proprio questa solidarietà ad averci spinto, negli ultimi vertici, a chiedere una maggiore attenzione dell’Alleanza anche a Sud, nel Mediterraneo, un’area strategica per l’Italia dove oggi si concentrano rischi di diversa natura, primo fra tutti il traffico di esseri umani verso le nostre coste”.
Precedentemente, il Ministro aveva incontrato il collega lettone, Raimond Bergmanis. Colloquio durante il quale ha confermato l’impegno nazionale quale segnale concreto di solidarietà verso gli Stati membri nei confronti degli Alleati del fianco Est.
Ieri, a Varsavia, il colloquio bilaterale con il Ministro della Difesa Nazionale Repubblica di Polonia, Mariusz Blaszczak, è stato invece l’occasione per analizzare tematiche di interesse comune quali NATO, Unione Europea (PESCO), immigrazione e teatri di crisi. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi