IL SOTTOSEGRETARIO ALLA DIFESA VOLPI HA INCONTRATO IL VICE MINISTRO PER IL KOSOVO SECURITY FORCE

IL SOTTOSEGRETARIO ALLA DIFESA VOLPI HA INCONTRATO IL VICE MINISTRO PER IL KOSOVO SECURITY FORCE

ROMA\ aise\ - Il Sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi, ha ricevuto ieri mattina a Roma, presso Palazzo Marina, il vice Ministro per il Kosovo Security Force, Burim Ramadani.
Al centro del colloquio l’attuale situazione in Kosovo, la collaborazione con la Kosovo Force (KFOR) e i rapporti con la NATO.
A proposito dell’attuale situazione del Paese, il Sottosegretario Volpi ha sottolineato l’importanza di aumentare la collaborazione a tutti i livelli per favorirne il processo di crescita.
“La nostra storia ci insegna che tutti i cambiamenti durevoli necessitano di cautela e gradualità. L’inclusività e la trasparenza che state dimostrando è la strada giusta da percorrere” ha aggiunto.
Il vice Ministro Burim Ramdani si è complimentato per l'eccellente lavoro svolto dai militari italiani sul territorio del Kosovo, testimonianza di una solida e reciproca collaborazione.
L’Italia è presente in Kosovo con una media di 540 militari nell’ambito della missione K-FOR (Kosovo Force). Dalla sua istituzione nel 1999, la missione ha subito progressive trasformazioni, mantenendo immutato l’obiettivo finale di un “Kosovo pacificato” concorrendo al mantenimento di un ambiente sicuro e contribuendo, nel contempo, al consolidamento della pace ed al processo di crescita civile. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi