"IL VALORE DELLE DONNE": IN SCENA A WASHINGTON UN TESTO DEL 1600 SCRITTO DA UNA NOBILDONNA VENEZIANA

"IL VALORE DELLE DONNE": IN SCENA A WASHINGTON UN TESTO DEL 1600 SCRITTO DA UNA NOBILDONNA VENEZIANA

WASHINGTON\ aise\ - Moderata Fonte era lo pseudonimo di Modesta Pozzo (1555-92), nobildonna veneziana che rappresentava un caso anomalo dell’epoca. Non era stata rinchiusa in un convento né libera dai decadenti codici di decoro come una cortigiana, bensì era una rispettabile madre sposata che produceva letteratura in generi comunemente considerati "maschili": il romanzo cavalleresco e il dialogo letterario.
Pubblicato nel 1600, il suo libro "Il valore delle donne" prende forma di dialogo tra l’autrice e sette nobildonne veneziane: un dialogo che esplora ogni aspetto dell'esperienza femminile in termini sia teorici sia pratici. Sette donne discutono l'uguaglianza di genere, il vero valore delle donne e la responsabilità di mariti, padri, figli e amanti.
Le donne protagoniste del volume differiscono per età ed esperienze, ma tutte sono incuriosite dalla ostilità che gli uomini nutrono verso il genere femminile e valutano con l’autrice come superare tale ostilità.
"Il valore delle donne" è un lavoro spiritoso e ambizioso, in cui Pozzo-Fonte cerca di elevare lo status delle donne a quello degli uomini, sostenendo che le donne hanno le stesse capacità innate degli uomini e, quando istruite in modo simile, dimostrano di essere alla pari.
Bell'esempio di letteratura vernacolare rinascimentale, l’opera è anche una testimonianza dei problemi che le donne da sempre si trovano ad affrontare, incluso il tentativo di conciliare la femminilità con l'ambizione.
Tradotto da Virginia Cox, "Il valore delle donne" è divenuto anche un’opera teatrale e, grazie alla produzione di Kairos Italy Theatre, andrà in scena domani, giovedì 26 ottobre, alle ore 18, presso l’Ambasciata d’Italia a Washington DC. La regia è affidata a Jay Stern, che si avvale della collaborazione di Laura Caparrotti. Le musiche originali sono di Erato Kremmida e i testi di Maggie-Kate Coleman. Sul palco Carlotta Brentan, Laura Caparrotti, Tali Custer, Marta Mondelli, Caterina Nonis, Irene Turri e Annie Watkins.
Lo spettacolo è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Washington DC in collaborazione con Kairos Italy Theatre. (aise)


Newsletter
Archivi