IL VINO ITALIANO SI PROMUOVE IN GIAPPONE CON L’ICE

IL VINO ITALIANO SI PROMUOVE IN GIAPPONE CON L’ICE

ROMA\ aise\ - L’Agenzia Ice organizza anche quest'anno la “Borsa Vini in Giappone”, che si terrà il 12 novembre a Kyoto presso l'ANA Crowne Plaza Kyoto, e il giorno seguente, 13 novembre, a Tokyo presso The Strings Omotesando.
Le tappe giapponesi si inseriscono nella strategia promozionale che Ice ha programmato ad Asia e Pacifico nel mese novembre 2018: prima del Giappone, infatti, l’agenzia sarà dall’8 al 10 novembre ad Hong Kong per la International Wine Fair; dopo Kyoto e Tokyo, invece, una “Borsa Vini” verrà organizzata anche a Singapore (22 novembre) e ad Ho Chi Minh e Hanoi, in Vietnam (26-29 novembre).
Le Borse Vini, spiega Ice, rappresentano un efficace e dinamico strumento di promozione che consente agli imprenditori italiani di acquisire nuovi contatti commerciali o di consolidare quelli già in essere, ottimizzando tempi e costi.
La Borsa Vini a Kyoto e a Tokyo ha luogo nell'ambito della VIII rassegna "6000 Anni di Vino Italiano" realizzata in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia a Tokyo, contenitore promozionale che accorpa un significativo numero di azioni di comunicazione e iniziative commerciali dedicate al vino italiano in tutto il Giappone.
Nel 2017 il valore delle importazioni giapponesi di vini dall’Italia è stato di 21.725 milioni di yen, per 42.868 kilolitri. In quantità le importazioni sono aumentate del 10,0%, rispetto all’anno precedente.
I primi paesi fornitori (per valore) sono la Francia (quota del 53,1%), il Cile (13,3%) e l’Italia (12,0%). I consumatori giapponesi presentano un'elevata e diffusa competenza e una grande attenzione alla qualità dei prodotti, con il fattore prezzo che sta giocando un ruolo maggiore rispetto al passato. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi