IN CERCA DELLE NUOVE FORME DI ESPRESSIONE FUORI DA SCHEMI E REGOLE: MILLO ARRIVA IN GEORGIA

IN CERCA DELLE NUOVE FORME DI ESPRESSIONE FUORI DA SCHEMI E REGOLE: MILLO ARRIVA IN GEORGIA

TBILISI\ aise\ - Arte, fantasia e contesto urbano in un evento da non perdere: parte domani, 6 ottobre, la terza edizione del “Fabrikaffiti 2018, Urban Art Festival” di Tbilisi. Due giorni di ricerca estetica del rapporto tra l’essere umano e il paesaggio urbano che lo circonda, tra la libertà espressiva e la creatività metropolitana. Protagonista la Street Art con diverse espressioni della cultura urbana. Appuntamento alla Fabrika Tbilisi, spazio multifunzionale in stile industriale cui la facciata è diventata un'enorme tela per gli street artist.
Tra questi anche Francesco Camillo Giorgino, conosciuto semplicemente come Millo, apprezzato per il suo stile inconfondibile: le sue opere rappresentano vivaci città abitate da personaggi che, come dice l'artista stesso, "sono la parte più pura di lui".
Percorso artistico dall'architettura all'arte di strada, numerosi premi e riconoscimenti tra cui il prestigioso "Premio Celeste", opere sparse tra Roma, Milano, Bologna, Firenze, Parigi, Londra, Lussemburgo, Rio de Janeiro e Montreal, progetto "Habitat" realizzato a Torino - la trasformazione delle 13 facciate cieche (oltre 2000 metri quadri di muro!) in una storia della convivenza dell'uomo con la città.
Ora, grazie al sostegno dell’Ambasciata italiana in Georgia, uno degli street artist italiani più noti in tutto il mondo porta anche a Tbilisi la sua realtà urbana raccontata attraverso le linee sottili neri sul bianco con qualche rara punta di colore. (aise)

Newsletter
Archivi