LA CNI INCONTRA I CANDIDATI DELLE REGIONALI IN FRIULI VENEZIA GIULIA

LA CNI INCONTRA I CANDIDATI DELLE REGIONALI IN FRIULI VENEZIA GIULIA

TRIESTE\ aise\ - Nei giorni scorsi i rappresentanti della Comunità Nazionale Italiana hanno incontrato i candidati in corsa alle elezioni regionali del Friuli Venezia Giulia previste domenica prossima, 29 aprile. Nel corso del suo tour elettorale, Antonella Grim ha fatto tappa a Capodistria e a Buie per incontrare i rappresentanti delle Istituzioni della CNI e dell’Unione Italiana presso le locali Comunità. Nella visita a Palazzo Gravisi, - riporta l’Unione Italiana - Grim, accompagnata dal Presidente della Giunta Esecutiva, Maurizio Tremul, ha incontrato il Presidente della CAN Costiera e Vicesindaco di Capodistria, Alberto Scheriani, il Presidente della CAN di Isola e Responsabile dell’Ufficio Europa, Marko Gregoric, il consigliere della CAN di Pirano, Andrea Bartole e il Vicesindaco di Isola, Felice Žiža.
Quindi la visita è proseguita con l’incontro con i rappresentanti dei Programmi Italiani di RTV Capodistria e si è conclusa presso la CI di Buie. Nel corso della visita, il Presidente Tremul ha riportato la complessa situazione economica che sta attraversando la CNI sostenendo la necessità di rielaborare le modalità di finanziamento da parte della Regione. Grim, rilevando la necessità di tutelare l’eredità culturale prodotta dagli italiani, ha confermato la volontà di contribuire a sviluppare ulteriormente i rapporti fra il FVG e la CNI.
A Trieste si è inoltre tenuto un incontro fra una delegazione dell’UI e il candidato del centrodestra alla Presidenza della Regione FVG, Massimiliano Fedriga.
La delegazione, composta dal Presidente Tremul e dal Responsabile dell’Ufficio Europa Gregoric ha presentato le opportunità rappresentata dalla CNI per lo sviluppo dei rapporti tra i Paesi e le regioni contermini, rimarcando la proficua collaborazione con la Comunità Nazionale Slovena del FVG e con gli Esuli giuliano-dalmati, la progettualità nel campo dei Programmi Interreg Italia-Slovenia e Italia-Croazia.
Anche in questo incontro, la delegazione dell’UI ha quindi auspicato la possibilità di innovare i rapporti istituzionali tra la Regione e l’UI. Al riguardo sono stati presentati i disagi che stanno interessando le Comunità degli Italiani con i nuovi vincoli di bando introdotti quest’anno per quanto riguarda l’erogazione dei mezzi del FVG in favore della CNI; in considerazione dei massimali introdotti per ogni singolo beneficiario e progetto – è stato spiegato – difficilmente potrà essere finanziato il Fondo di Promozione per le CI, nell’ordine del 50% del contributo tradizionalmente assegnato negli ultimi decenni alle Comunità. Fedriga – riporta ancora l’UI – ha confermato la sua contrarietà ai bandi, dicendosi favorevole ad un principio per cui i destinatari sono autonomi nella realizzazione delle attività, mantenendo un rapporto di dialogo che favorisca lo sviluppo di progettualità da parte di chi conosce il territorio. Il candidato alla presidenza regionale ha assunto l’impegno di incontrare l’UI dopo le elezioni per elaborare assieme un progetto condiviso ed ha anche proposto la costituzione di un Tavolo permanente con le Minoranze della Regione che includa attivamente anche la CNI. (aise) 

Newsletter
Archivi