LA FESTA DELLA REPUBBLICA CONTINUA

LA FESTA DELLA REPUBBLICA CONTINUA

ROMA – focus/aise – Proseguono nel mondo le celebrazioni per la Festa della Repubblica.
Posticipata al termine del mese del Ramadan e delle festività dell'Eid al-Fitr, ad Amman in Giordania la festa si è svolta solo il 20 giugno. Tante le autorità e i rappresentanti della società civile e politica che hanno partecipato alla cerimonia tenutasi presso la Residenza dell’ambasciatore ad Amman insieme alla collettività italiana, a testimonianza della profondità e della qualità dei legami della Giordania con il nostro Paese. Nel corso dell’evento, l’ambasciatore Giovanni Brauzzi ha consegnato alla giornalista Lina Gress l'onorificenza di Ufficiale dell'Ordine della Stella d'Italia, conferita in ragione della sua lunga attività giornalistica, nonché per l’attiva collaborazione con l'Ambasciata anche in campo culturale. Nel suo discorso, Brauzzi ha ripercorso le molteplici iniziative che contribuiscono ad un ulteriore approfondimento delle intense relazioni bilaterali in tutti i settori. Ha in particolare ricordato l’articolato programma "Italia, Culture, Mediterraneo", nell’ambito del quale sono state inaugurate per l’occasione due nuove mostre: "Hotel Philadelphia and the establishment of Italian-Jordanian diplomatic relations", realizzata grazie al prezioso contributo dell'Unità Analisi e Programmazione del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, e "Maps of the Mediterranean among the Centuries", costituita da una selezione di cartografia ed incisioni storiche tratte dall'imponente collezione privata del senatore Hisham Khatib. Presentato inoltre il volume "L'Italia vive dentro di noi. Storie di successo di giordani in Italia" e, in collaborazione con il locale Comitato della Dante Alighieri, allestita una postazione con la nuova app "ItaliAmo". Sono state infine consegnate nuove tessere dell'Albo "Amici dell'Italia" a personalità italofone di rilievo in Giordania.
Charleroi in Belgio ha atteso l’insediamento del nuovo console generale David Michelut per celebrare la Festa della Repubblica, il 5 giugno scorso presso il castello di Wanfercée-Baulet. La manifestazione ha visto la presenza di numerosi connazionali, dei rappresentanti dei Comites e delle associazioni, oltre che delle locali autorità belghe, cui è stato rivolto un caloroso saluto in francese. Apprezzamenti sono giunti dai connazionali per le parole espresse dal console generale Michelut. È stato anche affrontato il tema dei tanti emigrati italiani partiti alla volta del Belgio per un futuro migliore, richiamando alla memoria la triste pagina del Bois Du Cazier a Marcinelle.
È stata invece posticipata in commemorazione delle vittime del vulcano Fuego la Festa della Repubblica Italiana in Guatemala. La celebrazione si terrà il 2 luglio, dalle 13.00 alle 15.00, presso il Club Italia (10 calle y 2 avenida Zona 10). Per partecipare occorre l’invito che potrà essere ritirato in Ambasciata fino a lunedì 2 luglio, dalle ore 8.30 alle 10.00. (focus/aise) 

Newsletter
Archivi