LA NOTIZIA/ IL CTIM DI EPSOM RACCOGLIE FONDI PER IL CANCER RESEARCH UK

LA NOTIZIA/ IL CTIM DI EPSOM RACCOGLIE FONDI PER IL CANCER RESEARCH UK

LONDRA\ aise\ - “Anche se organizzata un po’ in anticipo rispetto agli altri anni e nonostante le condizioni atmosferiche di un marzo pazzerello, la direzione del CTIM (Comitato Tricolore Italiani nel Mondo) di Epsom può ritenersi soddisfatta per la riuscita della annuale festa del Circolo in termini di partecipazione e di solidarietà”. È quanto si legge nell’ultimo numero de “La notizia”, bimestrale diretto a Londra da Salvatore Mancuso.
“Oltre 150 persone hanno riempito il luminoso salone della Chiesa di San Giuseppe di Epsom lo scorso sabato 24 marzo provenienti non solo da Epsom ma anche da Sutton, Wallington, Walton, Woking e Wimbledon.
Ad accogliere gli ospiti per la maggior parte italiani ma con una forte rappresentanza inglese sono stati i membri del Comitato: dal presidente Vincenzo Costanzo al vicepresidente Vicenzo Auletta, dai consiglieri Luigi Romano, Elio Di Carlo, Donato Farretta e Pino Auletta alle rispettive mogli che svolgono un ruolo molto importante per la riuscita dell’evento.
La serata ha seguito il copione classico con un menù ottimo e rigorosamente italiano, concluso da torta, caffè, tanta musica e da una ricca lotteria. Ma si farebbe un torto enorme agli organizzatori e ai partecipanti se la serata si riducesse solo al puro divertimento.
Vi è anche stato un significativo momento della solidarietà; sono stati raccolti £1000 per il Cancer Research Uk, sono anche stati donati £ 200 alla signorina Emmanuela Bille’ che grazie alla somma raccolta personalmente andando in giro per i tavoli ha raggiunto un totale di circa £500. Queste sterline le serviranno a finanziare il suo progetto scolastico che la vedrà protagonista di un viaggio in India per dedicare alcuni mesi all’insegnamento della lingua inglese alla gente del posto, progetto portato avanti dalla scuola da essa frequentata.
La giovane Bille’, emozionatissima ma risoluta, ha personalmente ringraziato i presenti attraverso il microfono con grande piacere dell’orgoglioso padre presente in sala”. (aise) 

Newsletter
Archivi